Esee 2019, tutto pronto per l'evento sulle conoscenze in agricoltura

Il seminario internazionale, organizzato dal Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria, si terrà ad Acireale (Ct) dal 18 al 21 giugno

libro-pianta-piantina-conoscenze-agricoltura-conoscenza-by-beeboys-adobe-stock-750x500.jpeg

In via Corso Savoia, 190
Fonte foto: © beeboys - Adobe Stock

Dal 18 al 21 giugno 2019 si svolgerà ad Acireale (Ct) il 24° European seminar on extension and education, organizzato dal Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria (Crea - Politiche e bioeconomia).

Lo European seminar on extension and education (Esee) è un evento scientifico internazionale finalizzato alla condivisione e allo scambio di esperienze e riflessioni, da parte della comunità scientifica e della consulenza, sulle tematiche relative al sistema della conoscenza in agricoltura.
L'Esee rappresenta, dunque, un momento di particolare interesse per fare luce sullo sviluppo della consulenza e della formazione e analizzarne le prospettive, anche nell'ottica dei percorsi definiti dalle politiche comunitarie ed internazionali.

Il tema generale del convegno, "Agricultural education and extension tuned on innovation for sustainability. Experiences and perspectives", offre, in particolare, l'opportunità di dare evidenza e confrontarsi sui ruoli e le funzioni svolte dalla consulenza e dalla formazione nell'ambito dei più attuali approcci interattivi e multi-attoriali all'innovazione, nonché sui metodi e gli strumenti più utili per migliorarne l'efficacia e gli impatti.

Il tema dell'Esee 2019 prende spunto dalle nuove sfide dei sistemi agricoli (cambiamenti climatici, emergenze ambientali e demografiche, progresso tecnologico, ecc.) che richiedono un approccio diverso allo sviluppo, fondato sulla centralità degli imprenditori e sulla capitalizzazione dei diversi tipi di conoscenza (tacita, scientifica, tecnica) di cui sono portatori una pluralità di attori che, al di là del settore di appartenenza, hanno le potenzialità per concorrere allo sviluppo delle filiere agro-alimentari. Un approccio allo sviluppo dei sistemi agricoli che va oltre il trasferimento tecnologico e si basa sull'intermediazione dei flussi della conoscenza per favorire percorsi condivisi di "co-innovazione" incentrati sulle caratteristiche e specificità territoriali.

Tale approccio richiede un cambiamento del ruolo tradizionale della consulenza e della formazione, che sono chiamate ad acquisire nuove competenze e metodi per essere in grado di sostenere la capacità di cambiamento degli agricoltori e colmare il divario tra scienza e pratica, nonché un maggiore coinvolgimento di questi attori nella definizione di politiche e programmi al fine di creare un ambiente favorevole alla co-innovazione.

Il convegno è articolato su quattro temi di riflessione:
  • Education and extension: roles, functions and tools for boosting interactive approaches to innovation;
  • new skills and capabilities for Extension to achieve innovation policies objectives;
  • enabling policies for R&I: governance, frameworks and pathways;
  • the changing role of monitoring and evaluation: approaches, methods and instruments.

L'avvio delle sessioni parallele e dei workshop sarà preceduto dalla relazione introduttiva di Laurens Klerkx, professore al Knowledge, technology and innovation group of Wageningen University, The Netherlands; da "New directions for research on extension/advisory services in view of recent technological, social and political trends" e dalla sessione a latere organizzata dalla Fao "AKIS assessment for evidence-based policies and sustainable investments".

I lavori si concluderanno il 21 giugno con l'intervento di Kristin Davis, ricercatrice, presso il Development strategy and governance division di IFPRI, che offrirà una panoramica sul futuro dei servizi di consulenza e formazione in agricoltura.

Consulta le informazioni sul convegno
Contatti: esee2019@crea.gov.it

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 187.595 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner