Seeds&Chips fa il giro del mondo

Terminata la quinta edizione, il Summit dà appuntamento in Australia e in Africa. Premiate le dieci migliori startup nel food tech nell'edizione milanese che si è conclusa nei giorni scorsi

conclusione-seeds-e-chips-mag-2019-fonte-seeds-e-chips.jpg

Dal 3 al 5 settembre prossimi il Summit debutterà a Melbourne, in Australia

Oltre trecento speaker internazionali, più di cinquanta sessioni di conferenze, oltre duecentocinquanta startup partecipanti e trecento media accreditati da tutto il mondo.

Questi i numeri dell'edizione 2019 di Seeds&Chips, con oltre mille meeting di business matching conclusi in meno di quattro giorni tra innovatori, imprenditori e startup che hanno potuto fare network e confrontarsi sui temi della food innovation.

La cerimonia di conclusione della quinta edizione milanese, tenutasi lo scorso 9 maggio, è stata l'occasione per annunciare la prima volta del Summit nel continente africano: nel 2020, infatti, Seeds&Chips sarà ospite a Kigali, in Rwanda, per dare ulteriore impulso ai progetti lanciati quest'anno come Fihnk (Food innovation hub network) realizzato dalla neonata Seeds&Chips Foundation, che ha l'obiettivo di creare, da qui al 2030, dieci Food innovation hub in altrettanti paesi africani. Gli hub saranno piattaforme per la connessione dei numerosi e vari attori che lavorano nel sistema alimentare, luoghi di ricerca in laboratorio e sul campo per la scoperta, la creazione e l'uso delle tecnologie più avanzate, e spazi per sperimentare soluzioni e generare business sostenibili.

Ma non solo. Dal 3 al 5 settembre prossimi il Summit debutterà anche a Melbourne, in Australia.

"Seeds&Chips cresce e diventiamo sempre più internazionali. Desidero ringraziare tutte le autorità e le istituzioni incontrate, i partner, l'Australia con lo Stato di Vittoria e l'Africa con il Ruanda che ci ospiteranno, e naturalmente i giovani e le loro idee che cambieranno il mondo" ha affermato Marco Gualtieri, presidente e fondatore del Summit.

"Come abbiamo avuto modo di illustrare al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, con la concreta collaborazione della Regione Puglia e del presidente Michele Emiliano, abbiamo lanciato un progetto importante a cui abbiamo lavorato in questi mesi e che vuole portare la Puglia a essere il centro del mondo dell'agricoltura di precisione. Un'industria dalle grandissime potenzialità di sviluppo economico, necessaria per raggiungere gli obiettivi della sostenibilità. Noi crediamo che la Puglia sia 'the place to be', il posto dove venire a investire e a sviluppare le tecnologie dell'agricoltura di precisione".


Seeds&Chips Awards

Dieci sono stati i premi assegnati alle startup più innovative del comparto food e AgTech, selezionate da una giuria scientifica e dalle aziende partner.

I vincitori sono:
  • Primo premio: Bayer - Hack for sustainable agriculture a sustainAgriTeam (Sat).
  • Secondo premio Enel - Nourishing the nexus through innovation a Farm from a box (Usa).
  • Terzo premio Kpmg: Incredible growth - fastest growing startup a feed (France).
  • Quarto premio Mondelez - Future of snacking award a In-Code (Uk) and Kaffe Bueno (Denmark).
  • Quinto premio Autogrill: Building a sustainable future award a Califrais (France).
  • Sesto premio Coop: Sustainable innovation award a Hungry planet intelligence (Usa).
  • Settimo premio Igp Decaux: Best smart city vision a Ricehouse (Italy).
  • Ottavo premio Puratos: Future of food award a Algama (France).
  • Nono premio Rockstart: Rockstart agrifood award a Copeeks (France) primo classificato, In-Code technologies (Uk) secondo classificato.
  • Decimo premio Accenture: Unlocking value of artificial intelligence in the food system a Wasteless (Netherlands).

Arrivederci a Milano per la sesta edizione dal 18 al 21 maggio 2020.