Malvasia, un simposio internazionale per l'eccellenza sarda

Per scoprire i territori del suo vino, Alghero ospita il 7 e l'8 settembre 2018 incontri scientifici e visite guidate nei vitigni in un evento organizzato dall'Agenzia Laore Sardegna

vite-vigneto-vitivinicoltura-by-m-rosenwirth-fotolia-750.jpeg

Si parte venerdì nella sala convegni dell'Hotel Catalunya di Alghero
Fonte foto: © M.Rosenwirth - Fotolia

Alla scoperta del territorio della Dop Malvasia di Bosa con incontri scientifici e visite guidate nei vitigni. E' questo l'obiettivo del sesto Simposio internazionale delle Malvasie nel bacino mediterraneo.
In programma ad Alghero il 7 e l'8 settembre 2018, l'evento è organizzato dall'Agenzia Laore Sardegna in collaborazione con l'Accademia italiana della vite e del vino, con il patrocinio dell'Oiv - Organisation international de la vigne et du vin, e il contributo delle Camere di commercio di Nuoro e Sassari-Nord Sardegna, del Comune di Bosa, della Strada della Malvasia di Bosa e del Consorzio di tutela della Malvasia di Bosa Doc.

"La malvasia è una delle grandi eccellenze vitivinicole sarde - dice l'assessore dell'Agricoltura Pier Luigi Caria - e il simposio, grazie alla presenza di studiosi e esperti, sarà un importante momento di approfondimento per una migliore conoscenza, anche scientifica, di questi vitigni. La nostra Malvasia è profondamente legata al suo territorio, è un simbolo di quella Sardegna che produce qualità". 
 

Il programma

Al simposio parteciperanno studiosi, esperti e produttori provenienti dai diversi areali di produzione delle Malvasie e il programma prevede l'intervento di 24 relatori e la presentazione di poster sui lavori scientifici realizzati.

Si parte venerdì 7, nella sala convegni dell'Hotel Catalunya di Alghero, coi saluti dell'assessore Caria e del direttore generale di Laore, Maria Ibba. Seguiranno due sessioni scientifiche sulla storia delle Malvasie e dei territori.
Nel pomeriggio è in programma la prima visita guidata del centro storico di Bosa con una tappa alla cantina "Su Camasinu" della famiglia Columbu.

Il giorno seguente, l'8, i lavori riprenderanno con altre tre sessioni scientifiche: tassonomia, aspetti enologici e marketing. Nel pomeriggio si svolgerà la seconda visita guidata.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.776 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner