Sistemi agroalimentari della regione mediterranea, un workshop sull'innovazione

Foggia, 8 marzo 2010 ore 9:00. Micotossine, benessere animale, IV gamma tra gli argomenti trattati

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Agroalimentare_2501.jpg

Sistemi agroalimentari e innovazione
saranno i temi del workshop

Si tiene a Foggia l'8 marzo 2010 il workshop 'Gestione dell'innovazione nei sistemi agroalimentari della regione mediterranea'.

9.00-9.20 Saluti - Prof. G. Volpe, Rettore dell'Università di Foggia, e Prof. A. Sevi, Preside della Facoltà di Agraria 

9.20-9.30 Introduzione - Prof. G. Colelli, Coordinatore del dottorato di ricerca in gestione dell'innovazione nei sistemi agroalimentari della regione mediterranea, Università di Foggia 

9.30-10.10 'Analisi di controllo e riduzione delle micotossine in alimenti e mangimi: risultati di recenti ricerche europee' - Dott. A. Visconti, direttore dell'Istituto di scienze delle produzioni alimentari del Cnr, Bari 

10.10-10.50 'Postharvest physiology of vegetables in relation to atmosphere and temperature management' - Dr. M. Cantwell, University of California, Davis (Usa) 

11.10-11.50 'South African Proteaceae: an alternative ornamental crop for Italy?', Prof. M. Huysamer, Stellenbosch University (Republic of South Africa) 

11.50-12.30 'Benessere animale e accettabilità dei prodotti' - Prof. F. Napolitano, Università della Basilicata, Potenza 

12.30-13.10 'Physiological constraints to quality improvement in fresh-cut fruits via modified atmosphere packaging' - Dr. D. Almeida, Universityof Porto (Portugal) 

10.50-11.10 Coffee Break 

13.20-14.30 Lunch Break 

Dalle 14.30 alle 17.30 verranno presentate tesi di dottorato inerenti all'argomento del workshop.

Moderatrice dell'incontro è Rossella Gigli (FreshPlaza Italia).

 

Per informazioni:
Dipartimento PrIMe, Via Napoli 25, 71100 - Foggia 
Telefono: 320 4394535
Mail: g.colelli@unifg.it

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 195.854 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner