Macfrut 2009, pronti al nastro di partenza

A Cesena (7/9 ottobre 2009) il più importante evento dell'Europa mediterranea dedicato all'ortofrutticoltura. Quest'anno anche la presenza della Gdo

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

mele-IMG_2202-Macfrut-2008-cesena-byILCS.jpg

Macfrut, cesena 7/9 ottobre 2009

La 26a edizione di Macfrut si terrà nel quartiere fieristico di Cesena da mercoledì 7 a venerdì 9 ottobre 2009, curata da Cesena Fiera.
Macfrut è la rassegna internazionale specializzata che rappresenta il più importante evento fieristico del Mediterraneo, dedicato all'intera filiera ortofrutticola e uno degli appuntamenti principali a livello mondiale del settore. Nella mattinata di mercoledì 7 sarà inaugurata dal ministro delle Politiche agrciole Luca Zaia.
 
L'ortofrutticoltura per l'Italia vuol dire una produzione di oltre 25 milioni di tonnellate con una Plv (Produzione lorda vendibile) intorno agli 11,4 miliardi di euro con un fatturato sui 22 miliardi e un export di 3,4 miliardi, dei quali oltre 2,4 provengono da frutta ed agrumi. Ma dopo un buon 2008, il settore inizia ad avvertire la crisi.
"Oggi parlerei di ortofrutta a due velocità - sostiene Domenico Scarpellini, presidente di Cesena Fiera -: i produttori ortofrutticoli risentono di prezzi bassi e aumento dei costi, le imprese di macchinari e lavorazione al momento hanno meno problemi e, seppure si sentano alcuni scricchiolii, parecchie aziende investono e rinnovano".
 
Un elemento che a Macfrut farà riflettere operatori ed esperti viene dai dati di Fruitimpresa. Da gennaio a giugno 2009, per la prima volta, il saldo fra i volumi esportati e le quantità importate presenta un deficit di -238.027 tonnellate, dovute all'export di 1.608.883 tonnellate (-11,7% sui primi 6 mesi del 2008) e all'import di 1.846.910 tonnellate (+14,1% sul 2008): nel 2008 il saldo era del più 203.834 tonnellate. Il comparto agrumicolo ha visto quasi dimezzato l'export (da 172.700 a 94.427 tonnellate) e più che raddoppiato l'import (da 114.636 a 227.951 tonn).
In valore, la bilancia commerciale ortofrutticola risulta ancora positiva (77,1 milioni di euro contro 471,3 del 2008), nonostante l'export abbia segnato in totale un -13,6% e l'import +12,2%. In totale, nel periodo gennaio-giugno 2009, l'ortofrutticoltura italiana ha esportato per 1,5 miliardi di euro contro 1,7 del 2008 ed importato per 1,4 miliardi di euro contro 1,2 del 2008. Un altro segnale.
 
Ogni famiglia italiana, nel primo quadrimestre 2009, ha consumato in media 3,7 chili in meno di frutta e verdura rispetto all'analogo periodo del 2008. I dati dell'Osservatorio dei consumi ortofrutticoli delle famiglie italiane di Macfrut riferiti ai primi quattro mesi del 2009, denotano che aumentano le famiglie acquirenti (+3,8% sul 2008) però cala l'acquisto medio per famiglia, che scende a 117,8 kg (-3,04% sui 121,5 kg del 2008).
In flessione anche la spesa media: 189,90 euro contro 193,90 del 2008 (-2,06%). Grazie a 700 espositori su 30mila mq, Macfrut è la rassegna dell'intera filiera con la partecipazione delle aziende leader mondiali dei vari comparti fra cui si possono citare macchinari ed attrezzature, produttori, impiantistica, misurazione.
 
Quest'anno avranno spazi ancor più importanti Macfrut International e il Salone della quarta gamma, che debuttarono nel 2008.
Oltre ai produttori, vi sarà una forte presenza di espositori con attrezzature e macchinari specifici per la IV gamma: da importanti artigiani che hanno innovato o inventato macchine dedicate alla pelatura e al taglio di frutta ad autentici leader mondiali.
Una novità viene dall'Ais -Associazione italiana sementi che nell'area denominata Road to quality - Strada per la qualita' presenterà la Sezione Orto wic (working integrated companies), con 16 delle principali aziende sementiere internazionali.
 
Per la prima volta esporrà la Grande distribuzione organizzata, con Coop Italia (che terrà all'interno di Macfrut la propria Convention europea) e Conad. Inoltre la presenza di una multinazionale di assoluto rilievo, come Chiquita, che oltre a presentare farà degustare la propria "frutta da bere" (ovvero frullati tal quali. Presentazione e degustazione anche dei frullati (sempre frutta da bere) Dimmidisì.
Per far incontrare domanda ed offerta a livello internazionale, Macfrut organizza incontri B2B fra imprese italiane espositrici ed aziende estere. Nel 2009 ci si attende circa 300 incontri bilaterali.
 
Fra i convegni, il Convegno nazionale sulla IV gamma (venerdì 9 pomeriggio), il Convegno sul rapporto fra alimentazione e vita sana (Lega Coop venerdì 9, mattina), ovvero come la tavola aiuta (e previene) a mantenersi in salute a partire dal consumo di ortofrutta, l'incontro sulle sementi per la IV gamma (giovedì 8 pomeriggio). Inoltre, ci sarà un Convegno sulla filera del packaging (giovedì mattina), che interesserà le principali aziende internazionali dell'intero comparto, dal produttore al consumatore ed un incontro sui Mercati all'ingrosso ed il loro ruolo (giovedì 8 pomeriggio). Infine, Coop Italia sceglie Macfrut per annunciare (mercoledì 7) l'importante accordo con due Regioni per commercializzare un prodotto di qualità

Fonte: Macfrut

Tag: ortofrutta

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.223 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner