Mercati, per l'ortofrutta ribassi generalizzati

19 e 23 novembre 2020. Prezzi e tendenze per ortofrutta e cereali dai mercati all'ingrosso e dalle borse merci

ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-italia.jpg

I mercati italiani del 19 e del 23 novembre 2020

Ortofrutta

(produzione e mercati all’ingrosso italiani, 23 novembre 2020) 
Gli scambi dei prodotti ortofrutticoli sono caratterizzati da un'ondata di ribassi provocata da una forte offerta di molti articoli. La situazione riguarda non solo l’Italia ma soprattutto la Spagna. In ribasso le clementine, calano le brassiche, i cavolfiori e i broccoli.
In testa i cetrioli, le melanzane, i pomodori e le zucchine.
Scendono anche i pomodori a grappolo e costoluti. Tengono e rimangono alti i ciliegini, in rialzo i datterini.


Cereali e foraggi

(riunione Borsa merci Bologna, giovedì 19 novembre 2020)
Continua la crescita del grano duro con il quarto rialzo consecutivo (+4 euro/tonnellata), rialzo ulteriore anche per i grani teneri comunitari (+3 euro/tonnellata). Cresce ancora la soia nazionale ed estera (+10 euro/tonnellata). In salita l’erba medica e il fieno. Stabili i risi ad eccezione del Baldo, che ha guadagnato 20 euro/tonnellata.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 253.107 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner