Bioenergy On Web: comunicare per conoscere, conoscere per innovare

Al via una rubrica settimanale di recensione dei più importanti siti Internet sulle bioenergie

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

bioenergie-rubrica-siti-internet-girasoli.jpg
Bioenergie, un mondo tutto da esplorare, specialmente in Italia. E la scoperta parte proprio dal web, dalla rete, che ci viene incontro e ci aiuta nella ricerca di maggiori informazioni o semplici delucidazioni sull’argomento.
Il “navigatore”, più o meno esperto - azienda o utente privato - potrà scoprire le novità del momento, avviare nuovi contatti e sviluppare idee innovative da riproporre nella propria realtà.

Il web si trasforma in un fondamentale strumento di ampliamento della rete di relazioni, ma anche delle conoscenze e delle innovazioni che ruotano attorno a un settore, quello delle bioenergie, maggiormente sviluppato all'estero. Paesi come Germania e Brasile, ad esempio, sono all'avanguardia nella coltivazione di biomasse, nelle sperimentazione e nella ricerca sulle tecnologie bioenergetiche.
Comunicare per conoscere, conoscere per innovare: questa la mission del portale “AgricolturaOnWeb.info” e della rubrica “BioenergyOnWeb”.

Ogni lunedì gli utenti avranno a disposizione un servizio in più:  la recensione dei più importanti siti web nazionali e internazionali dedicati al mondo delle agroenergie. L’appuntamento, con cadenza settimanale, presenterà una panoramica quanto più ampia ed esauriente delle principali associazioni e organizzazioni, ma anche di istituzioni, enti di ricerca e riviste di settore, che risultano strumenti indispensabili per orientarsi nel variegato mondo delle bioenergie.

Le Sezioni della rubrica saranno tre: associazioni, istituzioni (con programmi di ricerca) e riviste online presenti neipiù importanti Paesi europei ed extra-europei in materia di ricerca agroenergetica, come Germania, Inghilterra, Francia, Stati Uniti e Brasile, oltre – naturalmente - all’Italia.  




Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 185.409 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner