Fendt: inarrestabile nella crescita e nell'innovazione

Dalla strategia aziendale all'espansione globale, passando per i risultati di mercato: sono tanti i temi trattati alla conferenza AGCO/Fendt 2021. Lanciate anche diverse novità prodotto

Serena Giulia Pala di Serena Giulia Pala

fendt-management-conferenza-luglio2021.jpg

Management AGCO/Fendt alla conferenza online del 13 luglio 2021
Fonte foto: Agronotizie

Fendt - brand di AGCO - non si ferma mai e lo ha ben chiarito nel corso della conferenza che si è svolta in diretta dalla sede di Marktoberdorf (Germania) martedì 13 luglio 2021. Nel corso dell'evento il management ha parlato degli ultimi risultati ottenuti, dei prossimi passi e dell'approccio al futuro.
 

AGCO attento all'ambiente e alle persone

Il Gruppo - che nel 2021 entra in una nuova fase del suo percorso di crescita - si impegna a fornire soluzioni incentrate sugli agricoltori per aiutarli a nutrire il pianeta in modo sostenibile. La sostenibilità è alla base della strategia AGCO che - dichiara il presidente e ceo Eric Hansotia - "si articola nella promozione della salute del suolo e del sequestro di carbonio, nella riduzione dell'impronta di carbonio aziendale, nel miglioramento della sicurezza dei dipendenti e nel focus sul benessere animale".

Le attività del colosso sono volte a creare la miglior esperienza utente possibile, a offrire soluzioni intelligenti che massimizzino la redditività delle aziende e ad implementare un nuovo approccio di distribuzione che supporti costantemente le imprese. Parlando del futuro, Hansotia afferma: "Puntiamo a sviluppare ulteriormente l'immagine di Fendt come brand che garantisce performance al top. Affermato in Europa, il marchio può soddisfare, tramite la sua full line, gli operatori più esigenti in tutto il mondo".
 
Agricoltori al primo posto per AGCO
Agricoltori al primo posto per AGCO

Per incentivare la crescita globale, in particolare in Nord America, Sud America, Sudafrica e Australia/Nuova Zelanda (Anz), Fendt - spiega Torsten Dehner, vicepresidente senior Fendt & Valtra Global - "cerca sempre il modo di fornire prodotti a valore aggiunto ai clienti ed investe nell'espansione del proprio team come pure nella collaborazione con fornitori e distributori".
 

Fendt, buon 2020 e ottimo 2021

Il marchio guarda ai mercati esteri, forte di una solida posizione in Europa rafforzata anche nel 2020. "Lo scorso anno la nostra market share nel segmento trattori in Germania è stata pari al 21% e dovrebbe aumentare lievemente nel 2021" sottolinea il presidente del Cda AGCO/Fendt Christoph Gröblinghoff"Nonostante gli stop di produzione e le interruzioni della catena di fornitura dovuti alla pandemia, abbiamo chiuso il 2020 in modo positivo".

Dal minimo toccato ad aprile 2020 il settore si è costantemente ripreso (dati Cema) e oggi i prezzi favorevoli di cereali, carne e latte determinano una grande propensione agli investimenti che porterà ad un più 7% sul mercato Ue nel 2021. "Quest'anno, pur dovendo fare i conti con la crisi delle materie prime, prevediamo - specifica Gröblinghoff - un recupero della produzione e un giro d'affari di 188mila trattori, in linea con le vendite del 2012. Contiamo di mantenere la nostra quota di mercato oltre il 10% in Ue".
 
Previsti 188mila trattori immatricolati in Europa nel 2021
Previsti 188mila trattori immatricolati in Europa nel 2021

Nel 2021 dovrebbero registrare una crescita anche le vendite di trattrici a livello globale (oltre 20mila unità prodotte, secondo le stime Fendt) e di sollevatori Cargo T955 nell'area Eme (trenta mezzi). Previsioni positive pure per gli attrezzi da fienagione e i carri autocaricanti, che potrebbero raggiungere rispettivamente 3.700 e 270 unità in Ue, Australia/Nuova Zelanda (Anz). "Ci aspettiamo una crescita a 1.050 unità per le rotopresse in Eme e Anz e un andamento stabile (125 unità) per le big baler in Eme e Nord America" aggiunge Gröblinghoff.

Non solo. Il 2021 potrebbe portare un lieve aumento delle vendite delle trince Katana (35 unità) e delle mietitrebbie Ideal e a scuotipaglia (425 unità) in Europa. Le stime indicano che quest'anno le seminatrici Momentum - ora in fase di test in Ucraina e Nord America - toccheranno quota cento in Brasile, mentre gli sprayer Rogator 300-600 raggiungeranno le 120 unità in Eme e Nord America.
 

Full line: valanga di novità

La crescita globale di Fendt è sostenuta dal lancio di tante nuove macchine che - presentate in conferenza da Roland Schmidt, vicepresidente marketing - vanno a soddisfare le richieste degli operatori in tutto il mondo. Nella gamma trattori arrivano le aggiornate Serie 500, 900 e 1000 Vario, ora dotate del sistema FendtONE, di novità per l'uso del caricatore frontale (500 Vario) e di un nuovo filtro dell'aria autopulente (900 e 1000 Vario).
 
Trattori 500 Vario ora con FendtONE
Trattori 500 Vario ora con FendtONE

Entrano sui mercati di Stati Uniti, Canada, Australia, Russia e Ucraina i nuovi sprayer semoventi Rogator 900 che - con telaio sollevabile fino a 1.93 metri - sono ideali per l'irrorazione e la concimazione minerale su grandi superfici. Pronte a conquistare vari Paesi anche la seminatrice Momentum, arricchita di un kit per colza, un serbatoio per granulato e altri upgrade, e le mietitrebbie Ideal con nuove opzioni per la guida parallela e la distribuzione della paglia. Le mietitrebbiatrici Serie E, L e C passano allo Stage V.

Anche nella fienagione ci sono novità, a cominciare dalla nuova colorazione delle attrezzature. Oltre alle nuove falciatrici anteriori Slicer 310 F da 3.10 metri (anche con condizionatori) e posteriori Slicer 860 e 960 da 8.60 e 9.60 metri, è disponibile il ranghinatore Former 12545 (standard e Pro) con inedito telaio abbassabile idraulicamente. Altre new entry sono i carri autocaricanti Tigo VR con tecnologia TIM e funzione di autolivellamento Fendt Stability Control e le rotopresse Rotana, ora munite di sistema di legatura a pellicola e serbatoio lavamani.
 

Innovazione a 360 gradi

Fendt - che quest'anno ha destinato 93 milioni di euro (77 nel 2020) all'attività R&D - investe nello sviluppo di macchine all'avanguardia come pure di tecnologie digitali e soluzioni di propulsione innovative. Continua a puntare su motori diesel evoluti, come dimostra la partnership AGCO-Deutz siglata il 13 luglio 2021 per la fornitura di propulsori da 4.1 e 6.1 litri destinati a trattori Fendt, ma contribuisce anche alla ricerca sulle alimentazioni alternative.
 
Trattore elettrico Fendt e100 Vario al centro di un progetto di ricerca
Trattore elettrico Fendt e100 Vario al centro di un progetto di ricerca

Tra le iniziative promosse dal brand, il progetto "Agri-fotovoltaico come concetto di resilienza per l'adattamento al cambiamento climatico nella frutticoltura" dell'istituto Fraunhofer ISE che indaga come sfruttare l'energia elettrica prodotta dai pannelli solari nell'azienda Bio Obsthof Nachtwey per alimentare il trattore a batteria Fendt e100 Vario. Il modello è già stato usato per la realizzazione dei moduli fotovoltaici e verrà impiegato anche per la pacciamatura, il caricamento di cassette di frutta e il trasporto.

Sempre nel tentativo di ridurre le emissioni, Fendt è partner del progetto H2Agrar che - promosso dal land della Bassa Sassonia - si occupa della realizzazione di un'infrastruttura a idrogeno utilizzabile in agricoltura.