Rinnovato l'accordo tra Unima e Bondioli & Pavesi

Gli associati all'Unione usufruiranno di sconti nei punti vendita che hanno aderito all'iniziativa

Questo articolo è stato pubblicato oltre 10 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

unima accordo bondioli.jpg

Da sinistra, Aproniano Tassinari e Claudio Bondioli

Il marzo di Unima si apre con il rinnovo dell’accordo commerciale tra l’Unione nazionale imprese di meccanizzazione agricola e Bondioli & Pavesi, azienda leader nella progettazione, produzione e commercializzazione di componenti per la trasmissione di moto.
I termini dell’accordo, siglato da Aproniano Tassinari (presidente nazionale Unima) e Claudio Bondioli (direttore commerciale dell’azienda di Suzzara), possono essere riassunti in poche parole: dietro presentazione della tessera UNIMA presso uno dei punti vendita Bondioli & Pavesi che hanno aderito all’iniziativa, a fronte di una spesa minima di circa 200 Euro l’associato riceverà uno sconto del 40% su tutti i prodotti acquistati. Già nella sua fase di start up, l’iniziativa ha fatto registrare l’adesione di oltre il 90% dei Bondioli & Pavesi Point / Shop su tutto il territorio nazionale.
 
"L’accordo con la Bondioli & Pavesi – ha commentato Aproniano Tassinarisi inserisce nell’ambito di una politica a favore dei propri associati che Unima sta portando avanti da anni. La richiesta di una partnership con la Bondioli e Pavesi è partita dalla nostra base associativa, la quale ha più volte fatto presente come i prezzi non proprio 'abbordabili' dei prodotti fossero ampiamente giustificati dalla loro qualità, ma difficilmente sostenibili in un momento di crisi economica come quello attuale.
Nel prossimo futuro prevediamo anche di organizzare con i nostri nuovi partner delle giornate informative volte a far conoscere agli associati
Unima alcuni accorgimenti, semplici ed economici, che possono, nelle diverse fasi lavorative, rivelarsi fondamentali per ridurre in maniera più o meno drastica tempi e rischi operativi".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 202.536 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner