Il giorno 20 aprile 2022  si è tenuta la cerimonia di premiazione del concorso "Premi per Tesi di Laurea dell'Associazione Dottori in Scienze Agrarie, degli Alimenti ed Ambientali di Bologna". L'evento, ormai alla sua sesta edizione, si è svolto alla Fattoria Zivieri, a Sasso Marconi, sulle Colline Bolognesi.


In quest'occasione l'Associazione Dottori in Scienze Agrarie, degli Alimenti ed Ambientali di Bologna ha premiato le tesi seguenti:

1° classificato - "Effect of copper on extracellular enzyme activities in apple orchard soils" di Michael Mitterer: il lavoro svolto ha avuto lo scopo di valutare gli effetti a lungo termine dell' accumulo di Cu nei meleti a gestione integrata e biologica dei fondovalle e colline della Venosta, Passiria e Valle dell'Adige, in Alto Adige.

 

2° classificato - "Exploration of information needs in the fruit and vegetables supply chain" di Gaia Raponi: Raponi ha collaborato al progetto di innovazione Info-Cso finanziato dalla Regione Emilia Romagna in collaborazione con l'Università di Bologna, allo scopo di conoscere le principali problematiche che gli specialisti orticoli affrontano nella ricerca e utilizzo delle informazioni di mercato e di produzione, e dei tipi di dispositivi che potrebbero essere adottati per trasferirle.

 

3° classificato - "Caratterizzazione territoriale dei siti d'intervento del progetto Life Green4Blue, per definire il piano di monitoraggio ambientale" di Chiara Poesio : è stato condotto uno studio avente lo scopo di creare una baseline di dati circa la qualità dell'acqua e dei sedimenti dei canali e la composizione floristica della vegetazione delle sponde ante progetto a cui far riferimento per poter monitorare gli effetti delle azioni del progetto Life Green4Blue.

 

4° classificato (pari merito) -  "Classificazione dei moderni robot agricoli tramite l'analisi dei cluster" di Giuseppe Anacoreta: lo studio è stato svolto allo scopo di esplorare e descrivere l'attuale ed importante situazione riguardante i moderni robot agricoli.

 

5° classificato (pari merito) -  "Fattori pedogenetici nell'Alto Appennino Modenese: litologia, vegetazione e gestione selvicolturale" di William Trenti: lo scopo dello studio è stato stabilire l'influenza dei fattori litologia ed uso del suolo nel Parco dell'Alto Appennino Modenese.


I premi sono stati banditi in collaborazione con l'Accademia Nazionale di Agricoltura e con l'Ordine provinciale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Bologna
Durante l'evento di premiazione ciascuno dei vincitori ha avuto l'occasione di presentare la propria tesi.

 

Ai vincitori  sono stati consegnati un attestato della vittoria, una medaglia celebrativa, l'iscrizione per un anno all'Associazione e la pubblicazione della sintesi della loro tesi sulla rivista web AgriCulture, pubblicata dalla Fidaf, Federazione Italiana Dottori in Agraria e Forestali. Gli articoli che seguono sono i riassunti di tali lavori premiati, che AgriCulture pubblica come testimonianza della vitalità dell'attività di insegnamento e di ricerca inerente alle Scienze Agrarie.


Al termine delle presentazioni, il presidente dell'Associazione professor Maurizio Canavari e la vicepresidente professoressa Alessandra Castellini si sono congratulati con i vincitori per i lavori svolti, ed hanno ringraziato la Commissione Giudicatrice, formata dal Marco Civitareale (Associazione Dottori in Scienze Agrarie, degli Alimenti ed Ambientali), Alfredo Posteraro (Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Bologna) e Claudio Ciavatta (Accademia Nazionale di Agricoltura) per il prezioso lavoro di disamina e valutazione delle tesi candidate.

campi-campagna-monghidoro-provincia-bologna-by-giorgio-morara-adobe-stock-750x500.jpeg
L'evento è giunto alla sua sesta edizione (Foto di archivio) Fonte foto: © GiorgioMorara - Adobe Stock