Agricoltura: un censimento per conoscere, una campagna per comunicare

L'Istat, con il 7° Censimento generale dell'Agricoltura, fornirà una fotografia completa del mondo agricolo. Un'apposita campagna invita gli interessati a partecipare per far crescere il comparto e l'intero Paese

Contenuto promosso da ISTAT - Istituto Nazionale di Statistica
agricoltore-cassetta-ortofrutta-settimo-censimento-agricoltura-istat-feb-2021-fonte-pomilio-blumm.jpg

Il Censimento è partito lo scorso 7 gennaio e terminerà il 30 giugno 2021

Fornire un quadro statistico approfondito, sia a livello nazionale che regionale e locale, del sistema agricolo e zootecnico italiano. È questo l'obiettivo del 7° Censimento generale dell'Agricoltura dell'Istat, un'indagine partita lo scorso 7 gennaio che coinvolgerà circa un milione e 700mila aziende del comparto.

La rilevazione permetterà di avere una fotografia completa del settore sia dal punto di vista tematico, ovvero caratteristiche del conduttore, metodi di gestione dell'azienda e manodopera impiegata, sia per quanto riguarda la localizzazione territoriale delle varie attività produttive.

La conoscenza del mondo agricolo italiano che deriverà dal Censimento è una premessa irrinunciabile per garantire decisioni informate alla base degli interventi nel settore: rispondere al questionario, che tra l'altro è obbligatorio, è infatti utile per i cittadini e per le aziende agricole. È inoltre indispensabile al fine di valutare e programmare le politiche nazionali e regionali di settore, confrontare i dati nazionali con i dati degli altri paesi dell'Unione europea e aumentare quindi la competitività delle aziende made in Italy.

Questo Censimento rappresenta l'ultima rilevazione decennale: in seguito l'analisi sarà condotta in modalità permanente tramite un mix di dati da rilevazioni campionarie e di origine amministrativa.


Da cartaceo a digitale, il questionario si rinnova

La novità principale di questa edizione è rappresentata dal digitale. Sì, perché il classico questionario cartaceo ha lasciato il posto ad un questionario completamente digitalizzato.

Il questionario è infatti disponibile solo in formato digitale su un'apposita piattaforma dedicata, in modo tale che ciascun utente, tramite accesso con credenziali inviate dall'Istat, possa compilarlo via web. Nel caso in cui si smarriscano le credenziali ricevute è necessario scrivere all'indirizzo e-mail numeroverde-censagr@istat.it, utilizzando l'indirizzo e-mail al quale si desidera che vengano reinviate. Nell'e-mail bisogna specificare il proprio nome e cognome, la denominazione e il codice fiscale/partita Iva dell'azienda intestataria del questionario, e va allegata copia di un documento di identità della persona che sta facendo la richiesta.

L'introduzione di questa novità ha permesso di ridimensionare sensibilmente il fastidio statistico per gli utenti, ridurre i costi generali e fornire un quadro sempre aggiornato.

7° Censimento generale dell'agricoltura


Come partecipare al Censimento

Come anticipato, una modalità per partecipare al Censimento è quella di compilare il questionario in autonomia collegandosi direttamente alla piattaforma dedicata. È però anche possibile scegliere di essere assistiti telefonicamente dagli addetti appositamente incaricati mediante il numero verde 800 961 985, gratuito e riservato e attivo dal lunedì al sabato - esclusi i giorni festivi - dalle 9:00 alle 21:00.

L'Istat ha attivato inoltre un numero dedicato - 06 45202083 - con il quale potrà contattare direttamente le aziende agricole chiamate a partecipare al Censimento. In questo modo la telefonata sarà subito riconoscibile, nel pieno rispetto del principio di trasparenza, facilitando notevolmente la raccolta dei dati.

Nel segno della partecipazione, la rilevazione offre un'ulteriore possibilità: si potranno infatti fornire le risposte al questionario tramite i CAA, i Centri di Assistenza Agricola convenzionati con l'Istat, sia recandosi in loco, sia richiedendo di essere intervistati presso il proprio domicilio.
A fronte dello stato di emergenza sanitaria, è inoltre consentito ai CAA di realizzare interviste telefoniche ma solo nel caso in cui sia l'intervistato a richiederlo.

A proposito dell'emergenza legata al Covid-19 che stiamo vivendo, una sezione specifica del questionario ha proprio lo scopo di valutare l'impatto economico che il coronavirus ha avuto ed ha sulle aziende agricole.

L'indagine si concluderà il 30 giugno 2021, mentre la diffusione definitiva dei dati è prevista per la primavera del 2022.


"Se ti facciamo domande è perché meriti risposte", al via la campagna di comunicazione

Partecipare al Censimento è estremamente importante per tutti: per le aziende, per l'intero settore e per il Paese. "Se ti facciamo domande è perché meriti risposte" è quindi un invito a diventare interlocutori-protagonisti della narrazione sul Censimento, proprio perché portatori e titolari rappresentanti di un'istanza collettiva richiamata fin dal logo: dal benessere del settore agricolo dipende il benessere del Paese, "l'Italia che fa crescere l'Italia".

Al fine di diffondere il più possibile la campagna di sostegno al Censimento sono numerosi i media utilizzati: si va da quelli più tradizionali come stampa, tv e radio, a quelli di nuova generazione come i social network. A proposito di questi ultimi, sono due i principali hashtag da seguire per avere maggiori informazioni e rimanere aggiornato sulle ultime novità: #CensimentoAgricoltura e #ItaliaCheCresce.

È stata lanciata anche una challenge su Instagram, a sostegno del concetto di "buona agricoltura", coinvolgendo i top influencer del mondo rurale. L'Istat invita gli instagrammer a postare foto legate al mondo agricolo. La challenge si concluderà con l'elaborazione di un InstaBook con le migliori trenta-cinquanta foto in forma digitale.
 


Sostenibilità in primo piano con il Censimento

Accanto alle iniziative social che ben si sposano con la digitalizzazione del questionario, è attiva anche una partnership tra l'Istat e Treedom, la piattaforma web fondata a Firenze che pianta alberi in tutto il mondo. Un'iniziativa green che prevede la piantumazione di un albero ogni 10mila questionari compilati, con l'obiettivo di dar vita alla prima "Foresta social dell'Istat" nell'ambito del progetto agroforestale della Basilicata.

Andando su questo sito è possibile consultare in tempo reale il numero degli alberi già piantati e i questionari che mancano alla "nascita" di un nuovo albero.

7° Censimento generale dell'agricoltura

Particolare attenzione è rivolta anche alle donne conduttrici e non di aziende agricole mediante il premio "Donne e sostenibilità". Un premio destinato a coloro che si sono distinte per progetti legati all'innovazione, al green, alla sostenibilità e alla promozione dell'agroalimentare made in Italy.
L'operazione sarà documentata sul sito web dedicato al 7° Censimento generale dell'Agricoltura e ripresa sui canali social.

Tutta l'operazione del Censimento è modulata seguendo le disposizioni del Regolamento (Ue) 2018/1091 del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 luglio 2018. E nello specifico alla progettazione dell'indagine hanno contribuito il Mipaaf, le regioni, le province autonome, l'Agea, i principali enti del settore e le maggiori organizzazioni professionali di categoria. I dati forniti dagli interessati saranno trattati ottemperando al segreto d'ufficio e a quello statistico e verranno riportati dall'Istat in maniera aggregata e in modo tale da non poter in alcun modo risalire all'azienda o alla persona cui si riferiscono.

Per maggiori informazioni sul 7° Censimento generale dell'Agricoltura visita questo sito.
 
 
"Se ti facciamo domande è perché meriti risposte"
Compila entro il 30 giugno 2021 il questionario online e contribuisci al benessere del settore agricolo.
"L'agricoltura conta su di te, fai contare l'agricoltura"

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 256.720 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner