Psr Marche, il bando per la promozione sui mercati interni

A disposizione 5 milioni di euro per attività promozionali all'interno dell'Unione europea. Scadenza il 29 settembre 2020. All'interno il link al bando

agroalimentare-cesto-cibo-spesa-by-monticellllo-fotolia-750.jpeg

Agroalimentare di qualità, nelle Marche aperto il bando per la promozione (Foto di archivio)
Fonte foto: © monticellllo - Fotolia

E' aperto nelle Marche il bando per la promozione dei prodotti di qualità certificata sul mercato interno, cioè sui mercati dell'Unione europea.

Il bando attivato sulla sottomisura 3.2 del Psr mette a disposizione un totale di 5 milioni di euro per promuovere prodotti agroalimentari certificati come i prodotti biologici, vini e prodotti enologici a denominazione di origine e prodotti a marchio QM Qualità Marche.

Possono partecipare al bando come beneficiari le associazioni di produttori delle Marche, con qualsiasi forma giuridica, purché abbiano al loro interno almeno un nuovo produttore che ha iniziato a produrre un prodotto certificato.

Per partecipare è necessario presentare anche un progetto di durata triennale in cui vengono descritte le attività promozionali e gli obiettivi da raggiungere. Ogni progetto non può superare una spesa prevista di oltre 3 milioni di euro.

Il bando offre un finanziamento del 70% delle spese sostenute per l'organizzazione o la partecipazione a fiere ed eventi, attività informative anche su internet, incontri ed eventi promozionali anche nei punti vendita, pubblicazione di opuscoli e anche iniziative rivolte alle scuole. Sono finanziabili anche le spese generali nel limite del 5% della spesa totale.

Le domande assieme ai progetti devono essere inviate ad Agea tramite il portale Siar entro il 29 settembre 2020.

Per maggiori informazioni e dettagli si rimanda alla pagina ufficiale con la modulistica e al testo completo del bando.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 232.490 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner