Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

OliOnostrum, biodiversità e innovazione per un olio di qualità

L'incontro si terrà all'Accademia dei Georgofili di Firenze il prossimo giovedì 6 dicembre alle 9.30

olio-di-oliva-by-giovanni-cancemi-fotolia-750.jpeg

Firenze, 6 dicembre 2018
Fonte foto: © Giovanni Cancemi - Fotolia

Giovedì 6 dicembre 2018 si terrà alle 9.30 nella sede dell'Accademia dei Georgofili di Firenze, un incontro organizzato dal Comune di Bucine (Ar) in collaborazione con i Georgofili, dedicato a: "Bucine e la Valdambra. Olionostrum, biodiversità e innovazione per un olio Evo di qualità".

Ad aprire i lavori saranno Massimo Vincenzini, presidente dell'Accademia dei Georgofili, Pietro Tanzini, sindaco del Comune di Bucine e Valentina Vadi, consigliere regionale della Toscana.

 A seguire la presentazione del video: "Olivo ritrovato: una storia biodiversa" a cura di Caterina Mazzocolin dell'Associazione Olissea.
Le relazioni affronteranno i temi del ruolo dell'ente locale come attore di promozione e sviluppo territoriale nel Progetto OliOnostrum, il caso dell'"Olivone di Montebenichi" e il recupero, la salvaguardia e la valorizzazione della biodiversità olivicola in Valdambra, valorizzare un territorio attraverso la promozione dei prodotti tipici.

Gli interventi programmati saranno su partenariato europeo per l'innovazione in materia di produttività e sostenibilità dell'agricoltura, biodiversità olivicola e frantoio di territorio: opportunità per lo sviluppo del settore, le aziende aderenti al Progetto OliOnostrum, gli oli della Valdambra, come si mangia l'olio al ristorante.

Concluderà la mattinata una degustazione degli oli delle aziende aderenti al progetto OliOnostrum.

Scopri il programma del convegno su OliOnostrum

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner