Le commodities agricole si analizzano all'università

Il nuovo corso di alta formazione è attivato dal Dipartimento di Scienze e tecnologie agroalimentari dell'Università di Bologna. Termine ultimo per le iscrizioni: 12 novembre 2018

giovani-giovane-agricoltori-by-goodluz-fotolia-750.jpeg

Il corso si chiama 'Commercio internazionale delle commodities agricole'
Fonte foto: © goodluz - Fotolia

Le commodities agricole rappresentano il principale alimento della dieta umana, sia per quanto riguarda la produzione di pasta, la lavorazione di semi di oli vegetali e dei mangimi per gli allevamenti zootecnici.
Sarà questo il focus del nuovo corso di alta formazione in "Commercio internazionale delle commodities agricole" attivato dal Dipartimento di Scienze e tecnologie agroalimentari dell'Università di Bologna, in collaborazione con Ager - Borsa merci Bologna, l'Associazione granaria di Milano, LS-Lexjus Sinacta e Aretè. 
Inoltre hanno aderito all'iniziativa Anacer, Italmopa, Assalzoo e Assitol.

L'iniziativa intende creare le competenze per pianificare gli approvvigionamenti, analizzare il funzionamento del mercato, presidiare i processi produttivi e le attività di filiera, stimare la formazione dei prezzi e gestire gli strumenti finanziari per la copertura del rischio.

Il programma si rivolge a consulenti del settore, giovani interessati alla qualificazione professionale, intermediari nel mercato delle commodities agricole, trade manager e responsabili acquisti delle industrie a valle.
All'interno del corso sarà dato ampio spazio all'apprendimento attivo attraverso casi studio e testimonianze dirette da parte di imprenditori e consulenti nazionali e internazionali.

La scadenza delle iscrizioni è fissata per il 12 novembre 2018.

Per maggiori informazioni

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 202.617 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner