Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

La dieta mediterranea sbarca a Fico

A partire dal 13 dicembre 2017 si terrà il ciclo Fico mediterranean lecture realizzate con la consulenza di Medeat research – Università Suor Orsola Benincasa. La prima lezione magistrale è affidata all'antropologo Marino Niola

fondazione-fico-caab-medeat-research-dieta-mediterranea-universita-suor-orsola-benincasa-fonte-fico.png

Bologna, via Paolo Canali 1

A cinquanta giorni dall'inaugurazione di Fico eataly world, il Parco agroalimentare chiamato a lanciare una scommessa importante per la promozione dell'educazione alimentare in Italia e in Europa, la Fondazione Fico, presieduta dall'agroeconomista Andrea Segré, entra nel vivo con la sua mission per la promozione della sostenibilità agroalimentare.

A inaugurare l'attività divulgativa destinata al pubblico sarà il ciclo delle Fico mediterranean lecture realizzate con la consulenza di Medeat research – Università Suor Orsola Benincasa e con l'apporto degli antropologi Elisabetta Moro e Marino Niola, autori del recentissimo Andare per i luoghi della Dieta Mediterranea (Il Mulino 2017) e attivi nel Comitato scientiFico e di indirizzo di Fondazione Fico.

Proprio a Niola è affidata la lezione magistrale inaugurale, dedicata a 'Essere e benessere. La ricetta mediterranea', in programma mercoledì 13 dicembre, alle 14, nella sede della Fondazione presso il parco.

Introdurranno la lezione gli interventi del presidente di Fondazione Fico Andrea Segrè, del segretario generale Alessandro Bonfiglioli e dell'ad Eataly world Tiziana Primori. L'intervento sarà diffuso in diretta streaming sul profilo facebook.
 
"Fico mediterranean lectures – spiega Segrè – è un progetto ispirato al modello di vita e non solo di alimentazione - la dieta mediterranea, appunto - che la Fao ha individuato quale il più ecocompatibile, sano e alla portata di tutti. Attraverso un ciclo internazionale di lezioni magistrali affronteremo aspetti sociali, economici, antropologici, gastronomici, medici, educativi ed ecologici legati alla dieta mediterranea, intesa proprio come stile di vita".

"Si tratta - osserva l'antropologo Marino Niola - di uno stile di vita amico del clima e della salute, capace di restituire il giusto valore alle tradizioni alimentari e alla solidarietà. Un modo di produrre, di distribuire e di consumare dall'impatto ecologico e sociale positivo. Insomma, una ricetta per il futuro a portata di tutti. Perché la dieta mediterranea è ispirata alle pratiche alimentari popolari e a un'idea forte di coesione sociale".

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia
Irritec

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 14 dicembre a 134.508 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy