Impariamo a riconoscere l'olio d'oliva

Confeuro organizza l'evento in programma domani, 7 ottobre, dalle 20.30 nella Sala della Loggetta del comune a Monselice (Pd)

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

olio-oliera-by-subbotina-anna-fotolia-750.jpg

Monselice (Pd), 7 ottobre 2016
Fonte foto: © Subbotina Anna - Fotolia

Informare i consumatori per combattere le frodi nel settore primario. E' questo l'obiettivo dell'incontro promosso da Confeuro in che si terrà domani, 7 ottobre, dalle 20.30 nella Sala della Loggetta del comune di Monselice (Pd), che rientra nell'ambito del progetto ministeriale Care Sharing.

"Il tema delle frodi alimentari – ha dichiarato il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso, in una nota – sta diventando ogni giorno più pressante e pericoloso per i tanti agricoltori che svolgono diligentemente il proprio lavoro. Per capirne la portata basta citare alcuni numeri: nel 2015 in Italia sono state sequestrate oltre 77mila tonnellate di prodotti per un valore pari a 70milioni di euro".

"Questo mercato fraudolento si sta ampliando sempre di più fino a rischiare di compromettere le peculiarità di un Paese come il nostro, storicamente legato alle produzioni agricole di qualità. La prima cosa da fare per arginarlo – ha concluso Tiso – è quella di parlarne per informare i cittadini. L'appuntamento di Monselice infatti non è la fine di un percorso, ma solo il suo inizio".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.679 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner