Valle d'Aosta, sospese due rate dei mutui agevolati

Una decisione in favore delle aziende agricole che hanno richiesto un'anticipazione dei contributi relativi alla campagna 2015, non ancora erogati da Agea

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

soldi-euro-banconote-by-marco-scisetti-fotolia-750.jpeg

La Valle d'Aosta al fianco degli agricoltori contro le lentezze dei pagamenti Agea
Fonte foto: © Marco Scisetti - Fotolia

L’assessorato all’Agricoltura della Valle d’Aosta ha approvato la sospensione del pagamento di due rate semestrali dei mutui agevolati stipulati con Finaosta Spa, in favore degli agricoltori che hanno richiesto o richiederanno agli istituti bancari, sulla base della certificazione rilasciata da Area VdA, un’anticipazione dei contributi relativi alla campagna 2015, a valere sul Psr non ancora erogati da Agea.

La sospensione opererà per i mutui stipulati sino al 31 maggio 2016, nello specifico per le rate in scadenza il 1° luglio 2016 e il 1° gennaio 2017, con corrispondente prolungamento del piano di ammortamento, senza interessi di mora e oneri aggiuntivi a carico dei mutuatari.

Fra i soggetti interessati ci sono gli imprenditori agricoli che hanno già ottenuto la certificazione da Area VdA e richiesto l’anticipazione dei contributi relativi alla campagna 2015 presso un istituto bancario con garanzia Confidi o intendano richiederla con garanzia Finaosta. Inoltre, la delibera si rivolge anche a coloro che non hanno ancora richiesto la certificazione ad Area VdA e intendono richiedere l’anticipazione presso un istituto bancario con garanzia Finaosta.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Regione Valle d'Aosta

Autore:

Tag: azienda agricola credito psr sviluppo rurale pagamenti diretti banche

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.949 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner