Piemonte, accordo con le banche per l'anticipo Pac

Intesa fra l'assessorato regionale all'Agricoltura, l'Abi, le banche aderenti e l'organismo pagatore regionale Arpea per il versamento anticipato dei contributi Pac

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

soldi-monete-euro-banconote-by-lukas-gojda-fotolia-750.jpeg

Per gli agricoltori piemontesi c'è la possibilità di ricevere anticipatamente i contributi Pac
Fonte foto: © Lukas Gojda - Fotolia

Accordo fra l’assessorato regionale all’Agricoltura della Regione Piemonte, Arpea, Abi e alcuni istituti di credito per l’anticipo dei pagamenti Pac fino al 100% dell’importo. Alla procedura, oltre alle banche, dovranno aderire i Centri di assistenza agricola, che faranno da supporto alla compilazione delle domande per le aziende beneficiarie.

Già da sabato 23 aprile sono consultabili sul Sian (Servizio informatico agricolo nazionale) i titoli per il pagamento della Pac 2015, secondo quanto comunica Agea. L’attivazione immediata delle procedure di calcolo dovrebbe permettere il pagamento a partire dal 5 maggio.

Abbiamo consapevolezza delle difficoltà delle aziende beneficiarie in questa situazione – sottolinea l’assessore Giorgio Ferreroma posso assicurare che da parte nostra è stato fatto tutto il possibile. I ritardi di Agea, che si era impegnata a pubblicare i titoli a partire dal 1° aprile, ci hanno impedito di avviare i pagamenti. L’intesa raggiunta con Abi permetterà anche in futuro di sopperire a eventuali ritardi come quello verificatosi”.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.691 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner