Colture erbacee, un 2014 fra luci e ombre

Si chiude il viaggio all'interno dei costi di produzione delle colture erbacee, analizzando in particolare il grano tenero, l'orzo, la medica per foraggio, il pomodoro da industria, la cipolla e la patata

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

cereali-grano-by-teodora-d-fotolia-750.jpeg

Il 2014 è stato un anno difficile per il grano tenero
Fonte foto: © Teodora D - Fotolia

AgroNotizie chiude il proprio tour all'interno dei costi di produzione delle colture erbacee facendo un breve riepilogo delle principali colture analizzate in questi mesi, fra cui quelle principali della Provincia di Ravenna, dove si è concentrata la nostra analisi dei costi con il supporto tecnico prezioso del professor Francesco Rinaldi Ceroni.

L'annata agraria di riferimento è il 2014, prendendo come esempio l'azienda (imprenditore) in economia, che magari ha già in dote ettari di terreno ma ne prende anche in affitto e affitta anche l'utilizzo di macchinari per le operazioni colturali principali.

La prima delle colture principali è certamente il grano tenero, che nel 2014 ha scontato un anno difficile, specialmente per il livello di prezzi conferiti a un imprenditore, con un tornaconto negativo per ettaro coltivato di circa 300 euro. Situazione simile per la patata, che lo scorso anno ha riscontrato gravi difficoltà nel prezzo al produttore, con circa 15 euro/q, quotazioni decisamente insufficienti a coprire i costi di produzione. La situazione si è ripetuta anche per l'orzo, mentre hanno potuto sorridere i produttori di cipolla e pomodoro da industria.
La prima ha prodotto per ettaro un tornaconto positivo per oltre 700 euro, mentre l'utile netto di un ettaro di pomodoro da industria si è attestato sui 1500 euro.

Una coltura molto importante per la provincia ravennate è certamente la medica per foraggio, l'unica coltura poliennale analizzata, che dal 2011 al 2014 ha visto due positivi e due annate negative. In forte perdita l'annata 2014, che ha pagato una riduzione delle quantità prodotte insieme a una riduzione dei prezzi conferiti ai produttori.

Scarica il Pdf con il riepilogo dei costi 2014 delle colture erbacee

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Francesco Rinaldi Ceroni

Autore:

Tag: cerealicoltura orticoltura costi di produzione

Rubrica: Costi di produzione in agricoltura

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.574 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner