Marche, a breve il via libera dell' Ue per il Psr 2014-2020

E' il mese decisivo: entro luglio dovrebbe arrivare l'ok della Commissione al programma già revisionato dalle notifiche europee. Pioggia di risorse su competitività e gestione sostenibile delle risorse

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

banconote-soldi-by-m-schuppich-fotolia-750.jpeg

A breve l'arrivo delle risorse del Psr nelle Marche
Fonte foto: © M Schuppich - Fotolia

E' atteso per luglio l'ok definitivo della Commissione Europea al Psr 2014-2020 della Regione Marche Il 21 maggio scorso l'assemblea legislativa ha approvato il Programma, ovvero un documento che risponde alle osservazioni formali della Commissione Europea rispetto al precedente testo inviato all'Europa nel luglio 2014.

Nel gennaio 2015 è poi partito il negoziato con la Commissione Ue, sfociato poi in una revisione del programma da parte della Regione in collaborazione col partenariato e gli organi consigliare. Entro il mese prossimo, a meno di inattese complicazioni, l'Europa dovrebbe dare il via libera al programma di sviluppo rurale, che le imprese agricole marchigiane attendono da tempo.

Il budget totale del Psr regionale per il prossimo settennio mette a disposizione dell'agricoltura marchigiana 537,96 milioni di euro, da destinare specialmente alla competitività, alla sostenibilità delle risorse naturali, allo sviluppo delle zone rurali e all'adattamento ai cambiamenti climatici.

Ricordiamo che le sei priorità definite dall'Unione Europea sono comuni a tutte le Regioni. Fra queste, la promozione delle conoscenze e dell'innovazione, la redditività delle imprese agricole, l'organizzazione della filiera alimentare, la valorizzazione degli ecosistemi, l'uso efficiente delle risorse naturali e l'inclusione sociale delle zone rurali.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: pac bandi unione europea psr sostenibilità

Temi caldi: Psr 2014-2020

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.172 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner