Next In Wine, aperte le iscrizioni

Fino al 2 settembre è possibile accreditarsi per la terza edizione del premio riservato ai giovani talenti della vigna italia. La proclamazione si terrà il 14 novembre a Roma in occasione della presentazione di Bibenda 2014

Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

next-in-wine-2013.jpg

Next in Wine: iscrizioni aperte fino al 2 settembre

Fino al 2 settembre è possibile iscriversi alla terza edizione del premio Nex tIn Wine, organizzato da Simonit & Sirch Preparatori d’Uva e dalla Scuola italiana di potatura della vite in collaborazione con Bibenda e l’Ais, Associazione italiana sommelieri candidati dovranno accreditarsi e presentare i loro progetti e attività attraverso il sito web www.nextinwine.it.

Vinto gli scorsi anni da Arianna Occhipinti (2012), Pierpaolo Di Franco e Davide Fasolini (2011), Next in Wine è un premio ai giovani talenti della Vigna Italia (massimo 35 anni di età) capaci di guardare al futuro, mantenendo saldo il legame con le proprie radici. Un premio alla voglia di fare, di andare avanti con caparbietà e serietà, di sperimentare, attingendo con intelligenza al grande patrimonio di esperienze del passato.

La proclamazione del vincitore avverrà a Roma il 14 novembre, in occasione della presentazione di Bibenda 2014.
Il Premio consiste in un quadro, espressione del talento e del lavoro in vigna, di Gianpaolo Spagnoli, giovane artista emergente.

Il vigneto Italia ha ancora tante potenzialità da esprimere, che possono far compiere ai nostri vini un nuovo balzo in avanti sia nella qualità, che nella personalità – spiega Marco Simonit –. Il viticoltore deve collocare al centro del suo progetto enologico le vigne e il lavoro in campagna, che garantiscono il plus necessario perché un vino possa distinguersi ed eccellere.E’ necessario un intelligente mix tra tradizione e innovazione, tra conoscenza e coraggio, tra lungimiranza e progettualità. Il nuovo rinascimento viticolo sarà tale quando la vigna tornerà la vera e insostituibile “madre” del vino. Un rinascimento che noi vogliamo affidare ai giovani”.

A selezionare i partecipanti sarà una giuria presieduta da Attilio Scienza, preside del Corso di laurea in viticoltura ed enologia della Facoltà di agraria di Milano, e composta da protagonisti del mondo dell'enologia e della comunicazione.

Per informazioni:
Preparatori d’Uva - www.preparatoriuva.it - preparatoriuva@preparatoriuva.it - Tel. 0432.752417

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 217.686 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner