KB, a Ital-Agro la distribuzione in Italia

Ital-Agro rileva da Scotts la distribuzione esclusiva dei prodotti. L'accordo e` stato definito alla fine di gennaio

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Scotts-KB-Ital-Agro-logo.jpg

Marchio KB, Ital-Agro rileva da Scotts la distribuzione esclusiva dei prodotti

Omnia transit. Tutto cambia. Alcuni anni fa il marchio KB era passato a Scotts, trasferendosi da Milano a Treviso. Ora Ital-Agro S.r.l., legata al gruppo Sipcam, e The Scotts Miracle-Gro Company hanno concluso l’accordo di distribuzione esclusiva sul territorio italiano dei prodotti KB, e del relativo marchio, da parte di Ital-Agro. L’accordo, che attiene al comparto “consumer”, avrà efficacia a partire dal 1 marzo 2011.

Ital-Agro S.r.l. che già vantava uno dei portafogli prodotti più completi nella gamma agrofarmaci, grazie all’accordo con Scotts amplierà ulteriormente la propria offerta grazie ai prodotti KB per la nutrizione, ai terricci e alle sementi per il prato, arrivando così a offrire alla clientela un catalogo prodotti tra i più completi del settore. Scotts è da parte sua leader mondiale nella produzione e commercializzazione di prodotti hobby per tappeti erbosi e giardinaggio.

Presente in tutto il mondo con numerosi marchi di proprietà, focalizza la propria attività su prodotti di consumo, tra i quali rientrano anche i prodotti per la difesa degli ambienti domestici. I portafogli prodotti delle due realtà quindi sono altamente complementari, come pure i canali distributivi. E' intenzione delle due aziende far si che la presenza sul mercato prosegua nel segno della più lineare continuità, venendo potenziata dalle necessarie sinergie per l’espansione strategica, per come è stata pianificata al momento della stipula degli accordi. Entrambe le aziende si ripromettono quindi una transizione operativa senza interruzioni per la rete distributiva, clienti e fornitori.
 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 187.183 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner