Consiglio Ue, Vernocchi: "Bene l'aumento del prezzo di ritiro per l'ortofrutta"

Il coordinatore del settore ortofrutticolo di Alleanza delle Cooperative saluta positivamente le misure approvate per ridare fiato al settore ortofrutticolo

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

davide-vernocchi-fedagri-confcooperative.jpg

Il responsabile ortofrutta di Alleanza delle Cooperative Davide Vernocchi
Fonte foto: © Fedagri Confcooperative

La decisione del Consiglio dei ministri dell’Agricoltura dell’Ue di aumentare i prezzi di ritiro di mercato per i prodotti ortofrutticoli, resa possibile grazie all’impegno del ministro Martina, va nella direzione delle sollecitazioni storiche dei Paesi produttori, recentemente richiamate all’attenzione delle istituzioni comunitarie come cooperazione europea. Una misura che consentirà di mantenere alta l’asticella del prezzo nei momenti di crisi”.

Così il coordinatore del settore ortofrutticolo dell’Alleanza delle Cooperative agroalimentari, Davide Vernocchi, ha espresso soddisfazione per le misure del nuovo pacchetto anticrisi messo a disposizione dall’Europa per gli agricoltori.

Ci auguriamo – ha aggiunto Vernocchi – che l’innalzamento delle indennità di ritiro sia effettuato in modo stabile, elevando tale valore a una percentuale del prezzo di mercato nella misura più alta possibile. L’auspicio è che l’intervento di revisione sia esteso al maggior numero di prodotti a partire da pomodoro, pesche nettarine, frutta estiva e anche a prodotti che in futuro potrebbero risentire a livello europeo di picchi produttivi e squilibri di mercato. Confidiamo che i lavori della Commissione evolvano rapidamente e recepiscano le indicazioni politiche ricevute al fine di dotare i produttori di concreti e reali strumenti di prevenzione delle crisi”.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Alleanza delle cooperative italiane

Autore:

Tag: ortofrutta prezzi unione europea mipaaf crisi

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 187.366 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner