Vino, con Vinix Grassroots Market lanci una cordata e bevi gratis

La piattaforma di social commerce wine & food punta su sistema di vendita sociale, con acquisti di gruppo e prezzi decrescenti all'aumentare delle quantità ordinate

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

vinix-acquisti-di-gruppo-vino.jpg

Vinix Grassroots Market permette ai capicordata di acquistare a condizioni uniche e in molti casi senza spendere nemmeno un centesimo

Vinix Grassroots Market, piattaforma di social commerce wine & food lanciata 20 mesi fa, rilascia un importante aggiornamento che consentirà ai capicordata (coloro che lanciano una cordata di acquisto), di acquistare vini pregiati, birre artigianali e cose buone arrivando molto spesso a non spendere nulla per il proprio ordine.

Come sia possibile è ben spiegato nelle domande e risposte frequenti (FAQ) del sito: in pratica, colui che all’interno di uno dei gruppi di acquisto creati e gestiti direttamente sulla piattaforma lancia una cordata e si fa carico per gli altri del ritiro e dello stoccaggio della merce di tutti all’arrivo, viene ripagato, ordine dopo ordine, dai partecipanti alla cordata stessa che, in cambio, si accollano una piccolissima parte del suo debito (nella misura massima di 90 centesimi per cassa). Con questo sistema nella maggior parte dei casi il capocordata si ritroverà a pagare poco o addirittura nulla per il proprio ordine perché oltre allo sconto raggiunto grazie alla cordata (fino al 51% rispetto ai canali tradizionali in caso di bancale completo), potrà contare su un ulteriore contributo da parte di tutti i gregari che spesso azzererà completamente il suo debito.

E’ l’anello che ci mancava per rendere veramente eccezionale il sistema - dice Filippo Ronco, fondatore del network - la piattaforma andava già molto bene, il meccanismo aveva già un certo grado di straordinarietà così come era stata concepita in origine al lancio, il 18 gennaio 2013: sono stati creati centinaia di gruppi e acquistate decine di migliaia di prodotti, ma mancava ancora un tassello, quell’idea perfetta - non frutto di compromessi al ribasso - che ci consentisse di incentivare concretamente il ruolo prezioso del capocordata senza intaccare i vantaggi già previsti per i gregari".
"Con questa miglioria – prosegue Ronco -  crediamo di aver finalmente individuato la soluzione più corretta e speriamo di veder finalmente decollare la nostra startup così come merita”.

Il sistema di base è semplice quanto geniale: ci si registra gratuitamente su Vinix, ci si aggrega ad uno o più gruppi di acquisto vicini – se in una certa zona non ce ne fossero la piattaforma consente di crearne e amministrarne uno ex novo - quindi si lancia una cordata della durata di una, due o tre settimane al massimo oppure ci si aggrega alle cordate lanciate da altri. Finché la cordata è attiva, tutti i membri del gruppo hanno la facoltà di unirsi all’acquisto con un proprio ordine facendo scendere progressivamente il prezzo per tutti.
Un caso di innovazione ed estro made in italy realizzato senza contributi e finanziamenti, da una startup genovese da tenere d’occhio per il suo potenziale evolutivo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 201.616 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner