L'efficacia di Mastrap L contro il Rodilegno giallo

Queste trappole consentono la cattura massale di un lepidottero che sverna come una larva e compie una generazione ogni 1-2 anni

Questo articolo è stato pubblicato oltre 12 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

mastrap-l-senza-alette-posizionamento-isagro-italia-riff-98.jpg

Per ogni ettaro previste 7-8 trappole da installare a inizio maggio

E’ arrivato il momento di preoccuparsi degli attacchi del Rodilegno giallo nei frutteti.

Il Rodilegno giallo (Zeuzera pyrina) è un lepidottero che sverna come larva, compiendo una generazione ogni 1-2 anni.

Le larve fanno gallerie nella parte apicale dei germogli disseccandoli e poi scavano nei rami e nella zona sottocorticale del legno delle branche e dei tronchi. L’adulto sfarfalla da metà maggio ai primi di settembre, con punte di maggiore intensità in giugno-luglio.

E’ possibile fare una cattura massale con le trappole Mastrap L (senza alette), innescate con il feromone.

Vanno installate a inizio maggio in numero di 7-8 trappole ad ettaro e devono essere disposte 30-50 cm al di sopra della chioma e nelle zone più aperte.

Anche in agricoltura biologica sono consigliati degli interventi con il Bacillus thuringiensis var. kurstaki (Biobit DF). Vanno effettuati almeno due trattamenti, all'inizio della schiusura delle uova e dopo 6-8 giorni, per colpire le larve sgusciate successivamente.

Gli erogatori di feromone della Zeuzera vanno sostituiti ogni 4-5 settimane. 

Per informazioni:
Riff98 - Via Andrea del Verrocchio, 6 - Bologna - Tel. 051 6010174

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 277.175 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner