TEPAN 55 CU GARANTISCE UN BASSO IMPATTO AMBIENTALE

Dalla Divisione Agritech Company di Guaber un fungicida liquido concentrato a base di rame e a dosaggio ridotto

Il prodotto ha un’azione biostimolante sulla vegetazione ed è in grado di frenare lo sviluppo dei funghi del legno responsabili del mal dell’esca

Questo articolo è stato pubblicato oltre 16 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Tepan 55.jpg

Tepan 55 Cu è un nuovo prodotto a basso contenuto di rame che, grazie alla sua particolare formulazione, consente l’utilizzo di dosi d’impiego ridotte.
Il basso apporto del minerale in questione per trattamento (90-120 g/ha) è in perfetto accordo con le ultime Direttive Comunitarie in materia di agricoltura biologica.

Tepan 55 Cu è un prodotto a basso impatto ambientale, non lascia residui, non sporca ed è utilizzabile in qualsiasi stadio vegetativo.
Il prodotto rappresenta quanto di meglio si possa oggi utilizzare nella lotta alle malattie fungine perchè non seleziona ceppi resistenti, svolge un’azione biostimolante sulla vegetazione, è neutro per la fermentazione e le qualità organolettiche del vino, frena lo sviluppo dei funghi del legno responsabili del mal dell’esca e, come abbiamo detto prima, non lascia residui e non sporca.

Per ottenere i migliori risultati è bene sospendere i trattamenti venti giorni prima del raccolto, rispettare il periodo di carenza più lungo se miscelato con altri formulati.
Inoltre il prodotto non è compatibile con prodotti a reazione alcalina. Tepan 55 Cu combatte la ticchiolatura, la maculatura bruna, il colpo di fuoco batterico per quanto riguarda le pomacee e la peronospora che colpisce le viticole, le orticole e le floricole.

 

Per informazioni: Guaber – Funo (BO) – Tel. 051/6649111 – fax 051/6649251 – www.biocomcat.it e-mail: info@guaber.it  

Fonte: Agronotizie

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 202.618 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner