FUNGICIDA DRALL SC. IL SUO PRINCIPIO ATTIVO E’ L’IPRODIONE

Sariaf propone un prodotto dotato di attività preventiva ad ampio spettro d’azione
Per il suo utilizzo non serve il patentino ed è registrato per numerose colture, inclusi i tappeti erbosi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 18 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Gowan Italia.

Drall SC_dep_avantipic.jpg
Drall Sc è uno dei nuovi fungicidi realizzati da Sariaf, l’azienda faentina che quest’anno ha ampliato la sua già vasta gamma di prodotti.
Questo, in particolare, è dotato di attività preventiva ed agisce per contatto sia sulle spore che sul micelio del patogeno. Fungicida polivalente ad ampio spettro d’azione controlla, tra le altre, Monilia, Rizoctonia, Sclerotinia, Septoria.
Si può impiegare anche come conciante per le sementi di aglio, barbabietola da zucchero, cereali  (ad esclusione di mais e sorgo)  e patate. E’ indicato anche per il trattamento di piante porta seme di barbabietola contro Phoma betae.
Drall SC non imbratta la vegetazione ed è perfettamente selettivo per le colture, fatta eccezione per la varietà di Pera Decana del Comizio.
Il suo principio attivo  è l’Iprodione,  e poiché il suo profilo tossicologico e residuale è particolarmente favorevole, è registrato anche negli Stati Uniti.
A questo proposito va ricordato che i vini ottenuti da uve trattate con Iprodione non hanno problemi ad essere esportati negli Usa.
Drall SC è particolarmente indicato per il controllo dell’Alternaria del pero, della Monilia delle drupacee, della Scleronia delle insalate e della Botrite della vite (pre chiusura grappolo).
Numerose le colture registrate sulle quali si può utilizzare Drall SC, compresi i tappeti erbosi.
Per il suo impiego non è richiesto il patentino.

Per informazioni: Sariaf – Faenza (RA) – tel. 0546/672111 – fax 0546/663950 www.sariaf.it - e-mail: sariaf@sariaf.it

Fonte: Agronotizie