Anticipi sui pagamenti Pac, in Emilia-Romagna erogati oltre 103 milioni di euro

L'assessore Alessio Mammi: "Pagate in breve tempo tutte le anticipazioni Covid-19, grazie alla collaborazione e l'efficienza di Agrea e dei Caa delle associazioni degli agricoltori"

soldi-monete-euro-banconote-by-lukas-gojda-fotolia-750.jpeg

Il 22 luglio in Emilia-Romagna erano già state liquidate tutte le 12.163 richieste presentate (Foto di archivio)
Fonte foto: © Lukas Gojda - Fotolia

Tutte le imprese agricole, da Piacenza a Rimini, che hanno fatto domanda per ottenere gli anticipi dei pagamenti Pac (Politica agricola comunitaria), previsti anche per il 2021 per affrontare il perdurare dell'emergenza legata alla pandemia, vedranno a breve i versamenti sui loro conti correnti.

La scadenza per presentare la domanda ad Agrea, l'Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura, era fissata per il 25 giugno, mentre il 31 luglio è il termine per erogare le risorse. Il 22 luglio in Emilia-Romagna erano già state liquidate tutte le 12.163 richieste presentate, per un totale di oltre 103 milioni di euro di aiuti.

L'istanza prevede l'erogazione del 70% del valore della domanda unica come aiuto di Stato rientrante nel Quadro temporaneo Covid-19 stabilito dalla Commissione europea.

"In piena sintonia con le istituzioni nazionali - ha sottolineato l'assessore all'Agricoltura, Alessio Mammi - abbiamo da subito fortemente sostenuto la necessità di erogare liquidità alle nostre imprese per aiutarle a far fronte alla difficile situazione legata alla pandemia che ha danneggiato il settore agricolo nazionale e regionale. Grazie alla rapidità e allo snellimento delle procedure e alla collaborazione con Agrea e con i Caa delle associazioni degli agricoltori, abbiamo erogato le risorse in pochi giorni, pagando tutte le domande che sono arrivate attraverso gli sportelli dei centri di assistenza agricola. Ringrazio i tecnici che ci hanno lavorato, per la competenza e la capacità di dare risposte veloci e puntuali alle necessità del comparto, senza lasciare indietro nessuno e collaborando attivamente con le rappresentanze delle associazioni agricole".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 264.254 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner