Sonny Perdue, un veterinario al dipartimento Agricoltura degli Stati Uniti

Donald Trump ha svelato il nome del segretario del dipartimento. Ora la nomina dovrà essere confermata dal Senato, ma intanto gli agricoltori si ritengono soddisfatti e fiduciosi

Matteo Bernardelli di Matteo Bernardelli

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

sonny-perdue-segretario-dipartimento-agricoltura-stati-uniti-gen-2017-fonte-wikipedia.jpg

Sonny Perdue è stato anche governatore della Georgia
Fonte foto: Bruce Tuten from Savannah, Georgia, United States - © Wikipedia

A poco meno di 48 ore dal giuramento a Washington come 45° presidente degli Stati Uniti, Donald J. Trump ha finalmente sciolto le riserve e ha nominato Sonny Perdue, veterinario 70enne ex governatore della Georgia, a segretario del dipartimento dell'Agricoltura degli Usa.
Perdue è stato uno dei consulenti alla materia agricola del candidato Trump. Agricoltura che, in verità, è apparsa molto defilata dall'infuocato dibattito con la candidata del partito Democratico, Hillary Clinton.

La nomina di Sonny Perdue dovrà essere confermata dal Senato, in maggioranza repubblicana.

Nato e cresciuto in Georgia, Perdue è stato senatore fra il 1991 e il 2001 e nel 2003 è diventato il primo governatore repubblicano della Georgia dall'epoca della "Ricostruzione".
Perdue è stato rieletto nel 2006 e questo dovrebbe giocare in suo favore, essendo già conosciuto negli ambienti senatoriali, rispetto ad altri componenti del gabinetto di Trump, politicamente assai meno esperti.

In comune con Trump, secondo quanto riporta la Cnbc, avrebbe il gradimento di elettori bianchi disillusi, responsabili delle sue elezioni in passato.
Perdue è forse meglio conosciuto come il governatore della Georgia che ha pregato per la pioggia sui gradini del Campidoglio durante un periodo di siccità, attirando una grande folla e una vasta eco mediatica.
Ma a Perdue fu acclamato dall'elettorato bianco del ceto rurale quando nel 2001 il legislatore della Georgia decise di eliminare dalla bandiera dello Stato americano - con ogni probabilità per questioni razziali - la croce dei Confederati.

Negli anni scorsi Perdue ha fondato la Perdue partners, una società con sede ad Atlanta che si occupa di commercio globale e si concentra sull'export di merci made in Usa.

Suo cugino David Perdue è un senatore americano che rappresenta la Georgia e fa parte della Commissione Agricoltura del Senato. "Sono fiducioso, Sonny lavorerà duramente per far progredire politiche intelligenti in tema di agricoltura, che aiuteranno concretamente i nostri agricoltori, allevatori, e le comunità rurali in tutto il paese", ha affermato David Perdue in un comunicato.

Il commento degli agricoltori americani
Il presidente della National farmers union (Nfu), Roger Johnson, alla luce della nomina da parte di Trump ha dichiarato: "Considerate le difficoltà dell'economia agricola, oggi più che mai le famiglie di agricoltori e allevatori hanno bisogno di un campione a Washington. Sono fiducioso che troveremo che il campione in Sonny Perdue".

E ancora. "Il dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti è un'agenzia americana - ha ricordato -. Non vediamo l'ora di lavorare con il segretario Sonny Perdue e la nuova amministrazione per creare e difendere una forte rete di sicurezza agricola e fornire soluzioni concrete di politica agricola nel prossimo Farm Bill per i produttori, in particolare per i produttori di latte e i coltivatori di cotone.
Chiederemo che l'Usda adotti un approccio proattivo per costruire vere opportunità per l'America rurale, favorendo gli aiuti per la gestione del rischio in azienda e per aumentare le opportunità di mercato per tutti i settori di produzione agricola"
.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: nomine

Temi caldi: Elezioni presidenziali Usa 2016

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 238.837 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner