Di Stefano, nuovo presidente della Rete delle fattorie sociali

Socio di Confagricoltura, è titolare della Fattoria biosolidale del Circeo. Segue ad Alfonso Pascale, fondatore dell'associazione

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

fattorie-sociali-logo.jpg

E' un socio di Confagricoltura il nuovo presidente della Rete delle fattorie sociali. Si chiama Marco Berardo Di Stefano ed è titolare della Fattoria biosolidale del Circeo

La rete, di cui Confagricoltura fa parte, si è costituita sei anni fa per iniziativa del presidente uscente, Alfonso Pascale, con l'obiettivo di mettere in rete agricoltori, operatori sociali, associazioni, famiglie, per favorire l'inserimento dei disabili all'interno delle aziende agricole. 

La rete offre assistenza alle imprese che vogliono dedicarsi a questo tipo di attività e fornisce tutte le indicazioni utili per accreditarsi negli enti locali preposti. In Italia nelle fattorie sociali, spiega Confagricoltura, sono inseriti lavorativamente oltre 3.000 disabili e 4.000 persone usufruiscono dei servizi di assistenza. 

Di Stefano si è avvicinato a questo mondo nel 2004, convertendo la propria azienda in fattoria sociale, che oggi è una cooperativa di formazione e lavoro e occupa 19 persone disabili. 

L'azienda produce ortaggi e frutta, alleva vacche da latte e bufale e offre ospitalità agrituristica. I ragazzi disabili sono impegnati nell'attività agricola, ma anche in quella di commercializzazione; tutti i prodotti dell'azienda vengono confezionati e venduti alla grande distribuzione (Pam e Coop) e a gruppi di acquisto solidale (Gas). 

Di Stefano ha dichiarato che intende "far stare la rete delle fattorie sociali al passo con i tempi e farla diventare un punto di riferimento per tutti quegli imprenditori agricoli che hanno intrapreso la via dell'agricoltura sociale e per quelli che decideranno di intraprenderla".

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 185.608 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner