Al Centro tori Chiacchierini c'è tutto il meglio della bufala

Il catalogo dell'azienda umbra offre un'ampia scelta di riproduttori, selezionati dai migliori allevamenti della penisola. Ce ne parla la titolare, Anna Chiacchierini

Allevatori Top di Allevatori Top

Info aziende
al-centro-augusto-chiacchierini-centro-tori-chiacchierini-mag-2019-allevatori-top.jpg

Al centro del gruppo Augusto Chiacchierini

L'impegno continuo della titolare e di tutti i dipendenti e tanta passione: ecco la vera carta vincente del Centro tori Chiacchierini di Perugia che lavora da sempre nell'ambito dei bovini - ponendo grande attenzione alle razze da carne sia da incrocio industriale che in purezza come Chianina e Marchigiana - ma che da alcuni anni è attivo anche nel campo della bufala di razza Mediterranea italiana.

Scarica la rivista Allevatori Top

Corre l'anno 2000 e Anna Chiacchierini, che dal 1993 - dopo la scomparsa del papà Augusto, veterinario e fondatore dell'azienda - è alle redini del centro umbro, avvia una partnership con il Cipab (Consorzio incremento produttivo allevamenti bufalini) e comincia a commercializzare il seme dei riproduttori nati nelle migliori stalle italiane.

Simbolo toro - Centro tori Chiacchierini

Successivamente (anno 2010), grazie alla collaborazione con la britannica Cogent, Chiacchierini è tra i primi centri tori al mondo, insieme all'azienda bufalina Casabianca, a proporre seme sessato. Più recentemente il sessaggio viene effettuato a Bibbiano, nei laboratori Sexing technologies, ma la sostanza cambia poco: anche gli allevatori di bufala di razza Mediterranea italiana hanno l'opportunità di fecondare le loro manze con dell'ottimo seme sessato.

E non è questo l'unico punto di forza dell'attuale offerta commerciale del Centro tori Chiacchierini in campo bufalino: "Oggi - ci spiega la titolare di questa dinamica azienda a gestione familiare - abbiamo in catalogo 43 tori, tra provati e in test, provenienti dal numero più ampio possibile di aziende agricole, tutte in grado di offrire precise garanzie sanitarie, e nati da madri iscritte al Libro genealogico dell'Anasb. Da sempre tendiamo a privilegiare i soggetti fuori linea, in modo tale che i nostri clienti abbiano l'opportunità di limitare il livello di parentela e di consanguineità, ma con un occhio sempre rivolto anche alle produzioni e ai titoli di proteine e grasso. Non solo: dopo il varo da parte dell'Anasb dell'indice Ibmi, che opera una equilibrata sintesi tra attitudini produttive e tipo, offriamo anche tori che trasmettono un'ottima morfologia unita ad eccellenti prestazioni. In catalogo abbiamo ad esempio Ombra 'E Nisciuno, nostro miglior toro a indice latte, e Napoleone, nostro miglior soggetto a indice pedigree".

Ombra 'E Nisciuno, il miglior toro a indice latte della scuderia Chiacchierini
Ombra 'E Nisciuno, il miglior toro a indice latte della scuderia Chiacchierini


Opportunità cinese

Dopo la firma dei recenti accordi commerciali tra Cina e Italia, e dopo i lavori di ristrutturazione che hanno elevato gli standard dei laboratori e migliorato la bio-sicurezza e il benessere dei tori, Anna Chiacchierini adesso guarda ai nuovi mercati esteri che hanno mostrato interesse per l'allevamento della bufala di razza Mediterranea italiana: "il nostro centro - sottolinea - possiede tutti i requisiti necessari per l'export, ma auspico di trovare presto nuove forme di collaborazione con altri centri italiani, per sviluppare quelle sinergie utili ad affrontare i nuovi mercati emergenti, tra cui senza dubbio anche quello cinese".

Scarica la rivista Allevatori Top
 
a cura della redazione

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Allevatori Top

Autore:

Tag: allevamento azienda agricola bovini

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.753 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner