Yello®, arriva la nuova mela gialla

Vog e Vip presentano ad Interpoma 2016 la Shinano Gold*: buccia giallo alabastro, cuore croccante e succoso, con aroma leggermente esotico e tropicale. Guarda il video

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

meloyelloshinanogoldbyagronotizieimg0186.jpg

Una nuova varietà che racconta l’incontro fra due tradizioni lontane, quella giapponese e quella altoatesina, ma unite per creare una mela moderna e vincente
Fonte foto: © Agronotizie

Buccia liscia di colore giallo alabastro ed un cuore dolce, croccante e succoso.
Tutto questo è Yello®, la nuova mela gialla che dal paese del Sol Levante è giunta alle pendici delle Dolomiti per andare alla conquista del mondo.

Nella giornata del 25 novembre 2016 ad Interpoma di Bolzano è stata presentata al pubblico. 
"Innovare vuol dire seguire le variazione nei gusti dei consumatori - spiega Josef Wielander, direttore del Vip -. E Shinano Gold* va in questa direzione: sapore dolce, succosa, croccante, con una buona shelf-life e resistente alle manipolazioni. Verrà commercializzata con il marchio Yello®. Questa nuova varietà racconta dell’incontro fra due tradizioni molto lontane e differenti, come quella giapponese e quella altoatesina, ma unite da una stessa visione: creare una mela moderna e vincente, in grado di conquistare i mercati”. 

Nasce a Nagano nel 1993, dall’incrocio fra Golden Delicious e Senshu, una varietà tradizionale giapponese. Nel 2005 viene piantato il primo albero in Alto Adige - Südtirol, territorio noto per la sua vocazione melicola.
Nel 2007 viene firmato l’accordo sperimentale fra la Prefettura di Nagano e il Consorzio innovazione varietale Alto Adige (SK Südtirol), seguita nel 2016 dalla definitiva licenza di produzione e commercializzazione, che appartiene a Vog e a Vip in esclusiva per tutta l’Europa e il bacino del mediterraneo.

L’innovazione è fondamentale per il futuro della coltivazione melicola in Alto Adige-Südtirol - afferma Georg Kössler, presidente del Vog -. Yello® è una mela gialla molto saporita, moderna, croccante, succosa e dall'ottimo gusto dolce ben equilibrato con l'acidità. Si adatta perfettamente alla coltivazione in ambienti pedomontani tra i 300 e 800 metri sul livello del mare".
 
Incontro tra la delegazione altoatesina e giapponese durante Interpoma 2016
(Fonte immagine: © Fruitecom)

"Abbiamo puntato molto sull'innovazione varietale - dichiara Arnold Schuler, assessore all'Agricoltura della provincia di Bolzano -. E la ricerca di nuovi mercati e di nuove opportunità ha permesso di dare 'pepe' alla nostra voglia di crescere, pur rimanendo legati alle nostre tradizioni e al nostro territorio. Le istituzioni hanno saputo fare rete per raggiungere questo importante risultato. Il Consorzio innovazione varietale Alto Adige ha lavorato in collaborazione con il Centro di sperimentazione Laimburg ed il Centro di consulenza dell’Alto Adige per coordinare lo sviluppo della nuova mela, che oggi è una realtà”.

Il lettering e il logo richiamano le lievi pennellate della scrittura giapponese, mentre il pay off The color of taste ribadisce l’importanza del connubio tra colore e gusto. Oggi il marchio Yello® è registrato in 60 paesi di tutto il mondo. 
La Shinano Gold* - dichiara Markus Bradlwarter, direttore del Consorzio varietale Alto Adige - è una delle prime varietà ad essere stata seguita dal Consorzio innovazione varietale sin dal principio: dai primi test di valutazione pomologica fino all’immissione sul mercatoOra possiamo iniziare la fase di sviluppo commerciale: un giovane adulto che ora è pronto per vivere la sua vita”.
 
Una grande opportunità per i melicoltori altoatesini tra modernità e tradizione
(Fonte immagine: © AgroNotizie)

Fra il 2017 e il 2018 verranno piantati in Alto Adige-Südtirol oltre 150 mila alberi.
“Abbiamo individuato una grande opportunità: quella di segnare una svolta nel segmento delle mele a buccia gialla, storicamente presidiato da un’unica varietà tradizionale, la Golden Delicious -  spiega Gerhard Dichgans, direttore di Vog -. Con Yello® inoltre vorremmo scrivere un capitolo nuovo nei mercati in cui la Golden Delicious da anni è rimasta in ombra, come in Inghilterra o in Germania. Dietro questa mela c'è anche un'importante politica di marketing”.

In alcuni punti vendita selezionati di Milano e Bruxelles sono state eseguite prove di degustazione: le mele sono andate presto esaurite ed il feedback è stato estremamente positivo. Oltre al colore giallo pieno, alla consistenza soda e al sentore esotico, Yello® ha un’ottima shelf-life, elevata resistenza alle manipolazioni ed una notevole costanza qualitativa.

La gioia che proviamo per aver partecipato allo sviluppo di questa varietà è paragonabile a quella dei nostri figli che spiccano il volo verso il mondo - ha affermato Tomihiro Kithara, direttore generale dell’Amministrazione Agricola della Prefettura di Nagano - Per esprimere il concetto di 'migliore per qualità' in giapponese diciamo 'Saikoo' e Yello® è 'Saikoo'”.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: frutticoltura innovazione varietale sostenibilità interpoma

Temi caldi: Interpoma 2016

Speciale: Interpoma 2016

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 210.089 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner