Daramun, l'antiperonosporico che mancava

Chimiberg propone un fungicida, di titolarità Diachem, a base di cyazofamid (100 g/l) registrato su vite, pomodoro e patata

Info aziende
catalogo-2020-daramun-antiperonosporico-fonte-chimiberg.jpg

Daramun è un formulato in sospensione concentrata

Chimiberg presenta Daramun (di recente registrazione), importante novità 2020.
Daramun è un fungicida antiperonosporico, di titolarità Diachem, a base di cyazofamid (100 g/l), le cui caratteristiche sono esaltate da un bagnante organo siliconico di ultima generazione, contenuto nel formulato stesso. Quest'ultimo abbassa la tensione superficiale massimizzando il contatto tra fungicida e organi vegetali trattati e favorisce l'adesività e la copertura omogenea. Daramun è un formulato in sospensione concentrata, dotato di spiccata affinità per le cere cuticolari, moderata capacità di penetrazione ed elevata resistenza all'azione dilavante della pioggia.

Daramun è registrato su vite, pomodoro e patata ed è compatibile con numerosi prodotti commerciali ad azione complementare.

Daramun possiede tre importanti caratteristiche:
  • risulta efficace nel contenimento della peronospora, sia su foglia che su grappolo o frutto;
  • flessibile nel posizionamento in quanto le proprietà del formulato ne permettono applicazioni preventive in un'ampia finestra temporale;
  • adattabile in diverse strategie d'intervento in quanto il formulato è compatibile con numerose sostanze attive dotate di meccanismo d'azione complementare.

Per quanto riguarda i campi e le dosi d'impiego l'utilizzo è il seguente: per la vite da vino e da tavola si usa a 0,9-1,1 l/ha (fino max 4 trattamenti) ogni 8-10 gg (dose min.) e 12-14 gg a (dose max); per il pomodoro in campo e serra si utilizza ogni 7-10 gg e per patata ogni 5-7 fino a 10 gg a una dose di 0,8 l/ha (fino max 6 trattamenti) in associazione o alternanza con prodotti a differente meccanismo d'azione.

Daramun è disponibile in flacone da 1l e tanica da 5l.