I saggi al centro

I centri di saggio sono una risorsa indispensabile nella ricerca di campo e nella registrazione degli agrofarmaci: Fisssa è la loro federazione

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

fisssa-volantino.jpg

Fisssa, la federazione dei centri di saggio

Fisssa è l’unica federazione che rappresenta i centri di saggio riconosciuti dal ministero delle Politiche agricole e forestali e dal ministero della Salute per la conduzione delle sperimentazioni ufficiali finalizzate alla registrazione e commercializzazione degli agrofarmaci.

La federazione ha lo scopo di promuovere e far conoscere il ruolo e l’importanza della categoria, sottolineando quanto essa sia fondamentale per le società che producono, registrano e commercializzano agrofarmaci. Un’attività a tutela delle stesse società agrochimiche e della sicurezza delle produzioni agricole.

Fisssa rappresenta la maggior parte dei centri di saggio storici che operano sul territorio italiano da almeno 15 anni. I soci di Fisssa sono società che fanno dell’attività di Centro di saggio il proprio core business, con un elevato livello di qualità dei dati e dei servizi forniti.
 

Obiettivi e scopi

Fra gli scopi della Federazione vi è quello di tutelare l’importanza del lavoro del centro di saggio per una corretta registrazione degli agrofarmaci e fornire la tracciabilità e la puntualità dei dati prodotti. Inoltre ha il compito di rappresentare la categoria delle imprese associate nelle sedi istituzionali, nazionali e sovranazionali per fornire supporto a problematiche comuni e nominare propri rappresentati ove ammesso. Fra le attività precipue ricade anche la realizzazione di corsi di formazione interni specifici per il personale dei centri di saggio associati, al fine di garantire un aggiornamento professionale costante. Infine, Fisssa monitora e promuove le novità a livello normativo sia nazionale, sia comunitario.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 221.547 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner