Il primo giorno di Eima Digital Preview

Si è aperta ieri, 11 novembre 2020, la prima edizione di EDP. Fatta eccezione per qualche problema di traffico rallentato, gli organizzatori si dicono soddisfatti: "Migliaia di visitatori e trenta convegni online andati in streaming". Slitta Eima International in programma a febbraio 2021

Michela Lugli di Michela Lugli

le-tre-porte-di-accesso-ai-contenuti-di-edp.jpg

I tre mondi di EDP
Fonte foto: Agronotizie

Come tutti i grandi eventi, Eima Digital Preview - la prima esposizione digitale dedicata alla meccanica agricola - fa parlare di sé, nel bene e nel male.
 

I numeri di EDP

Oltre 1.100 aziende partecipanti e dislocate nei quindici pianeti, 120 tra webinar (da seguire in diretta o nel videoarchivio su Eima tv), convegni online e approfondimenti tematici, più di sessanta giornalisti italiani ed esteri accreditati. E ancora, migliaia di addetti ai lavori registrati, trentasette delegazioni estere in rappresentanza delle diverse realtà agricole e un fitto programma di incontri business to business in videoconferenza. Tutto questo ventiquattro ore su ventiquattro fino al 15 novembre 2020 e oltre. Infatti, "l'Eima virtuale - fa sapere FederUnacoma, l'ente organizzatore - è destinata a rimanere attiva anche oltre il periodo previsto, per ospitare eventi e iniziative e per supportare le aziende della meccanica agricola nella promozione sui mercati di tutto il mondo".
 
I pianeti di EDP
I pianeti di EDP
 

Come è andata

"Bilancio positivo in termini di accessi e di eventi online - dicono da FederUnacoma - nonostante qualche inconveniente tecnico dovuto a cause esterne alla piattaforma digitale EDP". Il blocco di un ingente numero di server informatici da parte della Guardia di finanza italiana nell'ambito di una vasta operazione di contrasto contro la pirateria informatica e lo streaming illegale, avrebbe creato rallentamenti nella connessione alla piattaforma.
"Una concomitanza sfortunata" spiegano gli organizzatori, che però non ha fermato i trenta convegni e seminari andati online.
 
Vista esterna di una parte dello stand KUHN ad EDP
Vista esterna di una parte dello stand KUHN ad EDP

Secondo l'assessore all'Agricoltura dell'Emilia Romagna Alessio Mammi, intervenuto all'evento inaugurale di EDP in cui si sono affrontati i temi delle strategie e degli strumenti per lo sviluppo della cooperazione internazionale nel settore della meccanica agricola, la fiera digitale è stata "una scelta che guarda al futuro. La pandemia ci ha fatto capire il valore di un sistema agroalimentare forte e strutturato. Le imprese ritornino a essere competitive e a promuovere i prodotti di qualità del made in Italy in tutto il mondo".
L'Emilia Romagna - ha ricordato l'assessore - ha una grande tradizione nella produzione di tecnologie per l'agricoltura ed è una delle regioni italiane che maggiormente contribuisce all'export di macchine agricole. "L’Eima - ha commentato Mammi - è una grandissima opportunità per la nostra regione, un appuntamento d'eccellenza nel panorama fieristico, un luogo di valore non solo dal punto di vista economico ma anche dal punto di vista culturale, un luogo nel quale si possono costruire solide relazioni umane".
 
Primo piano dello stand Kubota
Primo piano dello stand Kubota ad EDP

A ribadire l'importanza dei paesi esteri per il business delle aziende agromeccaniche italiane, il sottosegretario al ministero degli Affari esteri, Manlio Di Stefano, "presente" all'evento di apertura che ha ricordato il "Patto per l'export", siglato lo scorso giugno a sostegno del made in Italy nel mondo. Sempre sul tema dell'internazionalizzazione è intervenuto Carlo Ferro, presidente dell'Ice agenzia, che ha citato l'importanza della collaborazione tra l'agenzia e FederUnacoma per il sostegno all'internazionalizzazione delle imprese italiane del comparto.
 
Un piano dello stand Argo Tractors
Un piano dello stand Argo Tractors ad EDP
 

Una nuova data per Eima International

Se ci sono mancate le macchine da vedere e toccare e abbiamo dovuto "accontentarci" di video e brochure, niente paura, perché potremo recuperare in occasione di Eima International. Ma attenzione, con buona probabilità e per ovvie ragioni legate all'attuale andamento della pandemia da Covid-19, come hanno fatto sapere in occasione della conferenza stampa il 10 ottobre scorso il presidente e il direttore generale FederUnacoma Alessandro Malavolti e Simona Rapastella, l'appuntamento a Bologna è rimandato nel corso del 2021. A breve verranno comunicate le date individuate dagli organizzatori come migliori e non mancheremo di farvele sapere.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: FederUnacoma

Autore:

Tag: eima fiere macchine agricole

Temi caldi: Eima International 2021 Eima digital 2020