Puglia, gelate 2018: la declaratoria è in Gazzetta ufficiale

Il decreto di declaratoria firmato dal ministro Centinaio è sul numero del 24 giugno 2019. Sarà possibile presentare domanda per gli indennizzi ai comuni individuati dal provvedimento fino all'8 agosto 2019

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

danni-gelo-su-olivi08mar2018coldiretti-puglia.jpg

Provvidenze in deroga su danni a colture per le aziende colpite, eccezion fatta per quelle che invece beneficeranno dei contributi per i danni a strutture e scorte
Fonte foto: © Coldiretti Puglia

Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 24 giugno 2019 il decreto del ministro alle Politiche agricole Gian Marco Centinaio del 12 giugno 2019 per la "dichiarazione dell'esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi nella regione Puglia", riferito alle gelate 2018, che colpirono prevalentemente gli oliveti. Le richieste di intervento possono essere presentate, entro il termine di 45 giorni dalla pubblicazione del decreto, fino all'8 agosto 2019 presso i comuni interessati.

Per le imprese agricole della Regione Puglia che hanno subito danni dalle gelate che si sono verificate dal 26 febbraio al 1° marzo 2018 sono previsti indennizzi grazie alle risorse contenute nel Fondo di solidarietà nazionale, la cui dotazione è stata incrementata di 20 milioni di euro per il 2019, grazie al Decreto legge 29 marzo 2019 n 27, convertito in Legge n 44/2019 per le emergenze in agricoltura.


Agevolazioni previste

Per l'evento gelate intervenuto dal 26 al 28 febbraio 2018 in provincia di Foggia e limitatamente ai territori dei comuni di Carpino ed Ischitella è prevista l'attivazione delle sole provvidenze di indennizzo per i danni a strutture aziendali e scorte con contributi in conto capitale fino all'80% del valore, previste dall'articolo 5, comma 3 del decreto legislativo 102/2004.

Per tutti gli altri eventi e territori più avanti descritti, le agevolazioni che saranno attivate con l'approvazione della graduatoria attraverso il decreto legislativo 102/2004 – sono quelle previste dall'articolo 5, comma 2, lettere a), b), c), d), ovvero:
  • Contributi in conto capitale fino all'80 per cento del danno accertato su colture in deroga al sistema assicurativo nazionale - sulla base della produzione lorda vendibile media ordinaria;
  • Prestiti ad ammortamento quinquennale per le esigenze di esercizio dell'anno in cui si è verificato l'evento dannoso e per l'anno successivo, da erogare a tasso agevolato;
  • Proroga delle operazioni di credito agrario (comprese eventuali rate Ismea);
  • Esonero parziale del pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali propri e per i lavoratori dipendenti, in scadenza nei dodici mesi successivi alla data in cui si è verificato l'evento;
  • Agevolazioni fiscali.


Eventi e zone interessate alle provvidenze per danni a colture

Per le gelate dal 26 al 28 febbraio 2018 in provincia di Bari, sono riservate tutte le agevolazioni previste dall'articolo 5, comma 2, lettere a), b), c), d), e sopra illustrate, e per i territori dei comuni di: Acquaviva delle Fonti, Alberobello, Binetto, Bitetto, Bitonto, Cassano delle Murge, Castellana Grotte, Corato, Giovinazzo, Grumo Appula, Locorotondo, Molfetta, Palo del Colle, Ruvo di Puglia, Sannicandro di Bari, Terlizzi, Toritto.

Gelate dal 26 al 28 febbraio 2018 in provincia di Barletta-Andria-Trani, tutte le provvidenze sopra indicate, per i territori dei comuni di: Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa di Puglia, Minervino Murge, Trani.

Per le gelate del 28 febbraio 2018 in provincia di Brindisi, beneficia delle provvidenze l'intero territorio del comune di Cisternino.

Gelate dal 26 al 28 febbraio 2018 in provincia di Foggia: possono beneficiare delle provvidenze i territori dei comuni di: Cerignola, San Ferdinando di Puglia, Stornara, Stornarella e Trinitapoli.

Per le gelate dal 26 febbraio al 1° marzo 2018 in provincia di Taranto è riconosciuto lo stato di calamità nei territori dei comuni di: Crispiano, Grottaglie, Martina Franca e Montemesola.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: AgroNotizie

Autore:

Tag: leggi e decreti olivicoltura danni

Temi caldi: Decreto emergenze

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.732 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner