Marche, ancora un mese per le concessioni di nuovi vigneti

A disposizione 170 ettari più venti destinati alle zone colpite dal sisma, con un massimo di quindici ettari a azienda e priorità al biologico. Le domande dovranno essere presentate entro il 31 marzo

vigneto-viti-by-matteo-giusti-agronotizie-jpg.jpg

Nuovi vigneti, le Marche privilegiano le aziende bio e quelle con suoli particolari
Fonte foto: Matteo Giusti - Agronotizie

E' fissato al 31 marzo prossimo il termine per la presentazione delle domande per la realizzazione dei nuovi vigneti, da inviare tramite il portale Sian.

Alle Marche spettano 170 ettari, più venti che saranno aggiunti per le zone interessate dal terremoto, su un totale di 6.685 ettari concessi a livello nazionale, l'1% della superficie vitata del paese, in accordo alle normative comunitarie.

Quest'anno la priorità per l'assegnazione andrà alle aziende biologiche e quelle con profili di suolo particolari.

Lo scorso anno invece erano state ritenute prioritarie le piccole e medie imprese agricole con una superficie vitata compresa tra gli 0,5 e i 30 ettari.

Ogni azienda potrà richiedere al massimo una superficie di quindici nuovi ettari di vigneto.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.801 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner