Corpo 8, tutti colpevoli

Via libera alle norme anticaporalato che ora responsabilizzano anche gli imprenditori agricoli. Etichette del latte protagoniste del Forum Coldiretti. Olive e olio ko. Questi alcuni degli argomenti affrontati da quotidiani e periodici sui temi dell'agroalimentare dal 14 al 20 ottobre

Angelo Gamberini di Angelo Gamberini

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

edicola.jpg

Corpo 8 è la dimensione del carattere di stampa che con maggiore frequenza si incontra sui quotidiani

Dei molti argomenti discussi in occasione del Forum Coldiretti a Cernobbio (Co), l'arrivo dell'etichetta del latte con l'indicazione della provenienza è certo quello che ha catturato più degli altri l'attenzione dei media.

Poi è stato il turno del via libera della Camera alla legge contro il caporalato, che ora può diventare operativa dopo il superamento dei molti emendamenti che ne stavano bloccando l'iter.

Infine attenzione sui mercati sull'andamento della campagna di raccolta delle olive, che parte in salita, e sui prezzi di grano e riso, entrambi in ripresa, pur se molti problemi sono ancora da risolvere.

Questi alcuni degli argomenti che i lettori hanno incontrato sulle pagine dei quotidiani in edicola in questi ultimi giorni. Vediamoli ora più in dettaglio.

Iniziamo dalla approvazione della legge contro il caporalato che, ancor prima di superare l'approvazione della Camera, è commentata il 14 ottobre sulle pagine della “Gazzetta del Mezzogiorno” per ribadire la distanza fra caporalato e agricoltori, che al pari dei braccianti ne sono vittime e non complici.
Il 19 ottobre “Avvenire” informa che la legge è stata approvata dalla Camera con 346 voti favorevoli e 25 astenuti, ma come evidenzia “Italia Oggil'imprenditore agricolo è considerato correo e rischia pene severe.
La severità delle pene previste dalla normativa è sottolineata anche dal “Corriere della Sera”. Difficile poi eludere i controlli, spiega “Il Sole 24 Ore”, il cui numero è aumentato del 60%.
Critico il commento pubblicato da “Il Foglio” del 20 ottobre, che parla di una "legge-manifesto" che non risolve il problema del caporalato.

Latte con l'etichetta
Molte le pagine che i giornali hanno dedicato alla notizia lanciata dal Forum Coldiretti in merito alla possibilità di inserire sulle etichette di latte e formaggi la provenienza della materia prima. Se ne parla su “Avvenire” del 15 ottobre e nello stesso giorno su “Il Sole 24 Ore”. Argomento che ritroviamo il 17 ottobre su “Il Fatto”, che cita il caso della mozzarella, ora obbligata a dichiarare se italiana o meno.

Fuori dal coro solo “Libero” del 15 ottobre che evidenzia le incognite che pesano sul provvedimento, inviso alle industrie del settore e ai paesi dai quali importiamo.

Gli argomenti del Forum
Il Forum Coldiretti si è occupato di molti altri argomenti e fra questi i rapporti fra agricoltura e mercati finanziari, tema che non poteva sfuggire all'attenzione de “Il Sole 24 Ore”, che il 15 ottobre dedica un approfondimento agli investimenti del private equity nel settore agricolo.

Al Forum si è poi parlato delle conseguenze per l'agricoltura italiana della brexit, argomento affrontato da “Avvenire” del 16 ottobre per evidenziarne gli aspetti negativi.
Ancora dal Forum il tema delle agromafie e dei ritardi della legge che ne dovrebbe contrastare l'avanzata, come spiega “La Stampa” del 16 ottobre.

Olio in calo
Sui mercati l'attenzione è rivolta alla apertura della stagione di raccolta delle olive, che “Il Resto del Carlino” del 14 ottobre prevede in calo del 37%. Previsioni ancora peggiori quelle pubblicate dal “Messaggero” il 16 ottobre, che parla di un calo medio del 45% del quale sarebbero responsabili l'andamento climatico e l'attacco dei patogeni.

Più contenuto il calo della produzione che “La Nazione” prevede per l'olio a marchio Igp prodotto in Toscana, con una flessione che non dovrebbe superare il 30%.

I problemi dell'olio continuano con la notizia riportata dalla “Gazzetta del Mezzogiorno” del 20 ottobre, secondo la quale la Xylella sarebbe giunta sino a Ostuni, a pochi chilometri dai confini con le province di Bari e Brindisi.

Grano e riso
Segno positivo per le quotazioni del grano, scrive “Il Sole 24 Ore” in una breve nota del 14 ottobre e il giorno seguente, ancora su “Il Sole 24 Ore”, si apprende che anche il prezzo del riso è in risalita. Ma per questo cereale si temono le conseguenze delle importazioni a dazio zero decise a Bruxelles per sostenere le economie di alcuni paesi in via di sviluppo.

Così dalle colonne di “Italia Oggi” del 19 ottobre il presidente di Ente risi, Paolo Carrà, rinnova l'invito ad eliminare queste distorsioni del mercato. A questo proposito già il 14 ottobre “Il Sole 24 Ore” aveva anticipato la richiesta dei produttori di ripristinare il dazio per il riso proveniente da Cambogia e Myanmar.

Soldi in arrivo
Fra le attività di Governo “Il Messaggero” del 15 ottobre dà la parola al ministro per le Politiche agricole, Maurizio Martina, che conferma gli interventi a favore delle aree terremotate, finalizzati a sostenere allevamenti e produzioni casearie.

In tema di sostegni “Italia Oggi” del 14 ottobre segnala l'avvio dei pagamenti anticipati per la Pac.
Ancora “Italia Oggi”, del 19 ottobre in questo caso, si occupa delle modalità di richiesta per il credito di imposta riservato alle reti di impresa, domande che andranno presentate fra il 20 e il 28 febbraio del prossimo anno.

Patologie in stalla
Il mondo degli allevamenti guarda con preoccupazione l'avanzare in Veneto della blue tongue, patologia che affligge ovini e bovini.
Il Gazzettino” del 18 ottobre conferma che il virus è già arrivato nelle stalle del padovano.
Il 19 ottobre il “Giornale di Vicenza” denuncia i ritardi che gli allevatori lamentano nel predisporre gli strumenti di contenimento della malattia e la mancanza dei vaccini che erano stati promessi.

In Sardegna, come si apprende da “L'Unione Sarda” del 18 ottobre, si continua nella lotta alla peste suina e ora sono giunti sull'isola anche gli ispettori sanitari inviati da Bruxelles per monitorare la situazione.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: rassegna stampa latte olio etichettatura terremoto Xylella fastidiosa caporalato

Rubrica: Rassegna stampa

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.876 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner