Una "Pasqua sicura"

I controlli dei Nac hanno portato al sequestro di oltre 7.000 kg di prodotti alimentari

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

uova-uovo-di-pasqua-by-hotblack-morguefile-525x350.jpg

I controlli proseguiranno per tutto il periodo delle festività pasquali
Fonte foto: © hotblack - Morguefile

L'operazione “Pasqua sicura” dei Nac, Nuclei antifrodi Carabinieri del comando Carabinieri Politiche agricole e alimentari, ha portato al sequestro di oltre 7.000 kg prodotti tra cui paste, come ravioli, tortelloni, fiocchetti e salumi.

I Nac hanno intensificato la fitta rete di controlli puntando l’attenzione sulla tracciabilità e sull'etichettatura dei prodotti agroalimentari, oltre alla commercializzazione dei prodotti con marchi di qualità, Dop e Igp e sulla genuinità degli alimenti.  In particolare, i Nuclei antifrodi Carabinieri di Roma, Parma e Salerno hanno effettuato controlli su tutto il territorio nazionale verificando l’osservanza della normativa nazionale ed europea a tutela della qualità alimentare presso 40 imprese agricole, punti vendita della grande distribuzione organizzata, nei principali centri commerciali e nei mercati generali.

Numerose confezioni di paste fresche ripiene che evocavano in etichetta prodotti a denominazione d’origine come Grana Padano, Parmigiano Reggiano, Gorgonzola o Mozzarella di Bufala senza le previste autorizzazioni da parte dei rispettivi Consorzi di tutela sono state sequestrate in provincia di Roma e Latina.

Anche il falso made in Italy prodotto all’estero è stato preso di mira dai controlli: Il comando Carabinieri Politiche agricole e alimentari ha attivato la rete di cooperazione internazionale di polizia di  Interpol  per contrastare la contraffazione del “Aceto balsamico di Modena Igp” prodotto e commercializzato negli Usa.
I controlli proseguiranno per tutto il periodo delle festività pasquali, concentrandosi sulle produzioni dolciarie e normative sulla tracciabilità dei prodotti alimentari.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.273 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner