Endoterapia facile con Arbocap

Ital-Agro propone una capsula ricaricabile per iniezioni endoterapiche facili ed efficaci. Efficace anche nella lotta contro il punteruolo rosso delle palme

Questo articolo è stato pubblicato oltre 10 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

arbocap-1-impiego-endoterapia.jpg

Nell'ambito delle tecniche dei trattamenti endoterapici che sempre più negli ultimi anni hanno incontrato notevole interesse da parte dei professionisti del verde e del pubblico, Ital-Agro, azienda che da oltre 50 anni si occupa di prodotti per la cura e la difesa di orti, giardini, verde pubblico e privato, presenta un'importante evoluzione: la commercializzazione delle capsule Arbocap, progettate per essere usate da un folto gruppo di utilizzatori (tecnici, manutentori, vivaisti, etc), nonché da appassionati hobbisti, grazie alla loro semplicità di impiego.

Arbocap è una speciale capsula ricaricabile per iniezioni endoterapiche costruita in materiale plastico non contaminante, di lunga durata, munita di un serbatoio da 50 ml.

Arbocap è progettata per consentire gli interventi endoterapici in sicurezza, con efficacia e in tempi brevi, in tutte quelle situazioni dove appaia difficoltoso o non remunerativo l'utilizzo di macchine a pressione autoportate, o come completamento dei trattamenti, qualora si volesse somministrare alle piante trattate idonei formulati fitostimolanti (ad es: fosfiti di potassio).

La pressione necessaria per l'utilizzo si ottiene caricando la molla interna, che garantisce una pressione di 0,5 bar, sufficiente per operare con successo senza forzature e in perfetto equilibrio con il metabolismo degli alberi.

In seguito si aspira l'adeguata soluzione curativa caricando il serbatoio per circa 2/3 (35 ml di soluzione), continuando con l'aspirazione di aria per l'altro terzo.

Arbocap deve essere inserita in un foro di piccolo diametro (5,5 mm) profondo 3 cm nel legno, avendo cura di posizionare l'ago per circa 0,5 cm nel legno, in modo da lasciare una camera per l'assorbimento della soluzione.

Le capsule vanno poste ad un'altezza di 80-100 cm dal suolo, distanti 25-30 cm una dall'altra; solo nelle conifere è consigliabile inserirle nella zona del colletto ad una distanza di 15-20 cm ed utilizzare una soluzione più concentrata (10-15 ml per capsula, invece di 30-35 ml).

È possibile utilizzare Arbocap anche sulle palme, per la lotta contro Rhynchophorus ferrugineus (punteruolo rosso), con l'unico accorgimento di utilizzare punte di trapano molto più lunghe, per interessare le zone del tronco ricche di vasi linfatici per il trasporto della soluzione insetticida.

Ad assorbimento completato, valutabile con tempi da 5 a 30 minuti a seconda della pianta e delle condizioni ambientali, si estrae la capsula e si richiude il foro con del mastice.

E' necessario ricordare di disinfettare sempre le punte del trapano e l'ago dell'Arbocap prima dell'inserimento in un altro albero con una soluzione di disinfettante (es: Endonet di Ital-Agro).

 

Per maggiori informazioni consultare il sito: www.ital-agro.it.

Fonte: Ital-Agro

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 201.618 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner