Vintec®: l'alleato giusto per vigneti protetti dal mal dell'esca

Belchim Crop Protection propone un prodotto biologico a base di Trichoderma atroviride SC1 con una formulazione ad alta concentrazione di spore

Contenuto promosso da Belchim Crop Protection Italia
grappolo-uva-mal-del-esca-marsala-trapani-fonte-belchim.jpg

Vintec® è applicabile fino a 4 volte in vivaio e fino a due volte in vigneto

Come ogni anno a fine stagione i viticoltori si prendono cura al meglio del proprio vigneto per prepararsi alla stagione vegetativa successiva

La potatura rappresenta una delle pratiche più importanti non solo per la corretta impostazione delle viti ma anche per assicurare alle piante longevità e salubrità.

Uno degli aspetti più importanti da tenere in considerazione è la sicurezza delle operazioni di taglio: è fondamentale in questa delicata operazione evitare di esporre il vigneto all’attacco dei funghi patogeni del legno. Per questo motivo risulta di elevata importanza una corretta ed efficace protezione delle ferite di potatura. 

Belchim Crop Protection propone all’interno della sua linea vite Vintec®, prodotto biologico a base di Trichoderma atroviride SC1. 
Vintec® ha una formulazione ad alta concentrazione di spore (1x10?13 CFU/kg) Trichoderma atroviride, l’unico Trichoderma ad essere stato isolato da legno e che proprio per questa sua natura esprime unicità nell’affinità con il legno della vite e grande capacità di colonizzazione.

Il Trichoderma atroviride SC1 agisce indirettamente attraverso la competizione dello spazio e dei nutrienti del substrato legno e direttamente contrasta i patogeni responsabili del mal dell’esca provocandone la distruzione delle spore attraverso la produzione di enzimi litici.

Vintec® si impiega in vigneto successivamente alla potatura alla dose di 200 g/Ha e non necessita di particolari strumenti per la sua applicazione, infatti si possono utilizzare dalla semplice pompa a spalla agli atomizzatori; dotazioni di uso comune in un’azienda.
L’utilizzo di Vintec® non si ferma e non parte dal vigneto, infatti il prodotto è autorizzato anche in vivaio per l’utilizzo durante le varie fasi di produzione delle barbatelle alla dose di 2 g/L.

Alcune prove svolte in collaborazione con il Cnr di Bologna e con l’Università di Firenze hanno evidenziato come l’utilizzo di Vintec® nelle diverse fasi di lavorazione in vivaio riesca a colonizzare velocemente le piante proteggendole in maniera efficace da tutti i patogeni del legno consentendo la produzione di barbatelle di maggiore qualità sanitaria.

Vintec® è anche di aiuto alle barbatelle nello sviluppo di un più fitto e complesso capillizio radicale, cosa che chiaramente va a riflettersi in una crescita più veloce, più equilibrata e più armonica delle barbatelle.

Vintec® è applicabile fino a 4 volte in vivaio e fino a due volte in vigneto.

Autorizzato in agricoltura biologica.