Giornata in campo per l'agrumicultura

Domani nell'Azienda Cucco di Lentini si terrà un'iniziativa organizzata dal Servizio fitosanitario regionale per presentare le prove sperimentali condotte nel 2009

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Agrumi_300.jpg

Lentini, giornata per l'agrumicoltura

Il Servizio fitosanitario regionale della Sicilia  organizza per domani, mercoledì 17 marzo, una giornata di presentazione delle prove dimostrative e sperimentali condotte nel 2009 per la gestione delle avversità dell’agrumicoltura. L’iniziativa prevede anche  la possibilità di vedere l’esito delle prove in campo per le principali avversità e si svolgerà presso l’Azienda Cucco a Lentini di Siracusa, a partire dalle ore 10.

Il complesso della malattia da virus Tristeza (Citrus tristeza virus, Ctv) è considerato una grave minaccia per l’agrumicoltura italiana. Nella maggior parte dei paesi che ci hanno preceduto nella diffusione della malattia sono stati impiegati i portainnesti citrange Troyer e Carrizo, più tolleranti alla malattia. Citrange Troyer è ampiamente usato in California e Israele, mentre citrange Carrizo in Spagna, Sud Africa e Australia, molto meno in Italia.  

I citrange Troyer e Carrizo sono ibridi di arancio Washington navel e Poncirus trifoliata. L’incrocio originale fu creato nei primi del ‘900 negli Stati Uniti dal ministero dell’Agricoltura con l’intenzione di produrre varietà da coltivare più tolleranti al freddo. Solo dopo furono individuati come portainnesti. Il loro uso commerciale iniziò negli anni ‘60. Sono visualmente indistinguibili tra di loro e nelle condizioni italiane non ci sono differenze.

Sono considerati intolleranti sia al pH del suolo alto con alti livelli di calcio disponibile sia alle condizioni di alta salinità. Le piante innestate mostrano frequentemente carenze micro nutrizionali (zinco, ferro, manganese) specialmente sul flusso vegetativo primaverile. Adatto al reimpianto, sono considerati tolleranti moderatamente al gelo. I migliori risultati si hanno in terreni ben drenati. Sono inadatti ai terreni argillosi.

Lo sviluppo dell’apparato radicale principale laterale potrebbe essere scarso nelle piante giovani. Tuttavia imprime vigoria e una migliore qualità dei frutti alla marza nei primi anni. La regolazione dell’alternanza di produzione potrebbe essere essenziale specialmente per i mandarini innestati su citrange. Colture con più di vent’anni spesso hanno dato la tendenza a produrre frutti  più piccoli.

I citrange Troyer e Carrizo sono facilmente gestibili per l’alta uniformità e vigoria nucellare. Le piantine crescono più in fretta  di Poncirus trifoliata.

Eccellente è la qualità dei frutti ad eccezione della tendenza all’incrinatura dell’albedo su piante più vecchie. La dimensione è media con buccia più fine. I contenuti in succo e zuccheri sono alti mentre l’acidità tende ad essere più bassa. Imprime maggiore precocità di Poncirus trifoliata.

Piena compatibilità con il gruppo dei navel e dell’arancio Valencia, minore con mandarini e limone. 

Per informazioni: 095 657 365 riccardo.tumminelli@regione.sicilia.it - 095 894538 oppure 333 4360766

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 271.088 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner