Agrofarmaci, l'innovazione è di CASA

CASA è l'innovativa macchina irroratrice che assicura la distribuzione degli agrofarmaci nel rispetto dell'ambiente e delle norme. Verrà presentata a San Michele all'Adige (Tn) il 9 luglio 2009

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

macchina-irroratrice-frutteto-CASA-giornata-dimostrativa.jpg

Una macchina irroratrice innovativa per il frutteto, in grado di ridurre l'impiego dei fitofarmaci, di ottimizzare il risultato dei trattamenti e di rispettare l'ambiente: è CASA (Crop Adapted Spray Application). 

Che cos'è Crop Adapted Spray Application - CASA 
Nell'ambito del Progetto ISAFRUIT è stato sviluppato un prototipo di macchina irroratrice per il frutteto equipaggiata con il sistema "Crop Adapted Spray Application" (CASA) in grado di assicurare la precisa, efficace e sicura distribuzione degli agrofarmaci in frutteto seguendo le attuali esigenze produttive e nel rispetto dell'ambiente. 

CASA consiste di tre sotto-sistemi:
• CHS - Crop Health Sensor: identifica lo stato di salute della coltura oggetto del trattamento 
• CIS - Crop Identifi cation System: identifica la dimensione e la densità vegetativa del bersaglio 
• EDAS - Environmentally Dependent Application System: identifica le condizioni ambientali presenti nel momento in cui si effettua il trattamento 

 

La giornata dimostrativa presso la Fondazione Edmund Mach - IASMA
CASA verrà presentata durante una Giornata dimostrativa che si terrà il 9 luglio 2009 presso l'Aula Magna della Fondazione Edmund Mach - IASMA. L'evento è aperto a tutti, ma soprattutto a rappresentanti del mondo agricolo, Servizi Fitosanitari, Istituti di ricerca, Costruttori di macchine irroratrici, Associazioni e Consorzi interessati ad approfondire i temi legati alla tutela dell'ambiente nella distribuzione dei prodotti fitosanitari. 

Programma
Ore 9.00 Registrazione dei partecipanti 

Ore 9.15 Saluti di benvenuto 

Ore 9.40 Il progetto ISAFRUIT: struttura ed obiettivi - Grzegorz Doruchowski, INSAD-Skierniwicze, Polonia 

Ore 10.00 La macchina irroratrice innovativa CASA realizzata nell'ambito del Progetto ISAFRUIT - Paolo Balsari, DEIAFA Università di Torino 

Ore 10.30 I componenti elettronici, la sensoristica e gli aspetti funzionali della macchina irroratrice innovativa che sarà possibile valutare nel corso della dimostrazione in campo - Paolo Marucco, DEIAFA Università di Torino 

Ore 11.00 Dimostrazione guidata della macchina irroratrice innovativa CASA - P. Balsari, M. Tamagnone, P. Marucco, DEIAFA Università di Torino 

Ore 12.30 Discussione 

Ore 13.00 Buffet 

Ore 14.30 Chiusura della giornata 

 

Che cos'è ISAFRUIT
ISAFRUIT è un progetto di ricerca europeo che considera tutti gli aspetti della produzione frutticola, dal campo al consumatore finale. 
È stato finanziato nell'ambito della Tematica Prioritaria 5 - Sicurezza e Qualità Alimentare - del VI Programma Quadro d'azione comunitaria di Ricerca (Contratto no. FP6-FOOD 016279-2). 
Vi sono coinvolti oltre 200 ricercatori appartenenti a 60 fra Istituti di Ricerca e piccole e medie imprese che operano in 16 Paesi Europei. 
Il budget del progetto è di 13.8 mln di Euro e l'attività comprende il periodo gennaio 2006 - settembre 2010.

 

Che cos'è Topps
Il Progetto europeo Topps - Training of operators to prevent pollution from point sources, co-finanziato dall’Unione europea nell’ambito dei Progetti Life-Ambiente e dall’Associazione europea dei produttori di agrofarmaci (Ecpa), intende sensibilizzare gli agricoltori europei sull’importanza dell’inquinamento puntiforme da agrofarmaci e sulle strategie per prevenirlo. Per l’Italia partecipa il Deiafa dell’Università di Torino, che coordina un gruppo di lavoro formato da Agrofarma, dalle Organizzazioni agricole, dal Ministero dell’Ambiente, dall’Unacoma, dall’Unima e dal Consorzio fitosanitario di Reggio Emilia.
Il progetto si basa sui principi della lotta integrata e interessa tematiche legate all’impiego degli agrofarmaci, come ad esempio l’uso, la manutenzione e la regolazione delle macchine irroratrici, il trasporto, lo stoccaggio e la manipolazione degli agrofarmaci nell’azienda agricola, o le fasi di preparazione delle miscele fitoiatriche e lo smaltimento dei reflui del trattamento e la pulizia delle attrezzature impiegate per la distribuzione.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 238.854 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner