La fiducia al centro dell'attività di famiglia, grazie a New Holland

Bertrand Joubin è un contoterzista francese, titolare dell’azienda ETA di Hameau Bouvet. La passione e la fiducia nel marchio New Holland contraddistingue questa realtà nata nel 1964 che Bertrand ha ereditato dal padre e che vorrebbe trasmettere, un giorno ai propri figli.

Contenuto promosso da CNH Industrial Italia :: New Holland
trattore-t7-bertrand-joubin-by-new-holland.jpg

L'ultimo arrivato a casa Joubin, il trattore New Holland T7 165 S
Fonte foto: New Holland - Cnh Italia

Una storia di tradizione e fiducia nelle persone e nei mezzi che animano l’azienda di Bertrand che sin dalla tenera età era attratto da qualunque cosa avesse un motore. Già a 13 anni, infatti, guidava la macchine del padre, “una passione viscerale che - dice Bertrand - nacque già quando mio padre chiese a mia madre, incinta di salire sulla mietitrebbia Clayson 113 appena acquistata per farle vedere come funzionava. Credo proprio sia stato così che mi sono appassionato a questa vita”.

Nella regione vengono coltivati diversi prodotti, dalle aziende con produzione lattiero-casearia, a quelle cerealicole, perciò diventa fondamentale e strategico possedere un buon numero di attrezzature diverse. “Non ci sono giornate particolari - continua Bertrand - le aziende possono chiamarci in qualsiasi momento e noi dobbiamo essere sempre pronti. Quindi vogliamo assolutamente avere le migliori macchine possibili, per i lavori che ci chiedono di svolgere. Ed ecco perché lavoro con una marca di cui mi fido”.
Bertrand è sempre stato capace di adattarsi alle esigenze delle moderne aziende agricole. Le aziende agricole si sono ampliate e lui ha saputo sempre investire per riuscire a soddisfare le loro richieste. New Holland rappresenta non solo un marchio, ma una vera e propria identità che permette a Bertand di essere riconosciuto dai suoi clienti come un collaboratore attento, disponibile e capace di garantire lavorazioni di qualità. “Stiamo già lavorando con la seconda generazione di alcuni dei nostri clienti. Mio padre ha lavorato con i loro padri e ora noi lavoriamo con i figli. In futuro cercheremo di lavorare anche con i figli dei figli. Abbiamo instaurato una vera amicizia, un rapporto basato sulla fiducia. Tutto si basa sulla fiducia. I clienti tornano perché hanno fiducia noi e nelle nostre macchine”.

Bertand conclude sottolineando l'importanza che ritrova nella forza del brand, nell'unione della famiglia e nella speranza che, un giorno, possa riuscire a trasmettere tutto questo alle future generazioni: “Dalle prime macchine all’ultimo arrivato, il trattore T7 165S, New Holland è stata una costante nella nostra attività che coinvolge, di fatto tutta la famiglia. Mia madre è sempre presente e prepara i pasti per tutti i lavoratori stagionali durante la raccolta. Un anno fa, mia figlia è venuta a darmi una mano perché il suo ragazzo ha lavorato come stagionale durante la raccolta. Mi piace che i miei figli vengano a vedere il lavoro che faccio e che gli piaccia. Mi piacerebbe che una delle mie figlie o che mio figlio rilevassero un giorno la mia attività, ci terrei molto. Mi farebbe un enorme piacere”.
 
Tutto in famiglia: un legame inscindibile
(Video: ©New Holland Agriculture)

Scopri di più sul trattore T7 165 S.

Fonte: New Holland Agriculture - CNH Italia

Tag: macchine agricole contoterzismo trattori mietitrebbie

Temi caldi: storie

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 242.970 persone iscritte!