Macchine irroratrici per la distribuzione dei prodotti fitosanitari

Aspetti teorici e pratici del controllo funzionale e della regolazione in campo saranno discussi al seminario tecnico-operativo per consulenti fitosanitari e tecnici agricoli. Domani, 6 luglio 2018, ore 15.00 all'azienda Pantanello dell'Alsia di Metaponto (Mt)

macchine-irroratrici-fonte-alsia.png

Metaponto (Mt), 6 luglio 2018

Domani, 6 luglio 2018, dalle 15.00 alle 19.00, si terrà all'azienda Pantanello dell'Alsia, Ss 106, km 448 a Metaponto (Mt) il seminario "Macchine irroratrici per la distribuzione dei prodotti fitosanitari. Aspetti teorici e pratici del controllo funzionale e della regolazione in campo" rivolto a tecnici agricoli e a consulenti fitosanitari.

Alsia, in collaborazione e con il patrocinio dell’Ordine degli agronomi ed il Collegio dei periti agrari, ha organizzato l'incontro con lo scopo di divulgare le basi della regolazione delle irroratrici, anche con esempi pratici in campo.
Il controllo funzionale periodico delle irroratrici è stato reso obbligatorio dalla Direttiva europea sull’uso sostenibile degli agrofarmaci.

Il controllo è propedeutico alla regolazione, l'operazione che permette di adattare la macchina alle necessità di campo e migliorare l’efficacia dei trattamenti, aumentando la sostenibilità dell’uso dei prodotti fitosanitari. Le tecniche di regolazione, tuttavia, sono poco note non solo tra gli agricoltori ma anche tra tecnici che li supportano nella gestione fitosanitaria delle colture, da qui l'idea di organizzare il presente seminario.

La partecipazione è gratuita e riservata ad un numero massimo di 30 persone, con priorità per i consulenti fitosanitari, i divulgatori, i tecnici di Op o cooperative operanti in Basilicata.

Per la partecipazione al seminario è previsto il riconoscimento di crediti formativi da parte dell’Ordine e del Collegio patrocinanti.
 
Per informazioni e iscrizione
Arturo Caponero - Servizi fitosanitari, Alsia
Tel 0835.244403 - arturo.caponero@alsia.it

Link per iscriversi

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 187.555 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner