Francesco Iacono vitienologo compatibile

Si è aggiudicato il Premio speciale della nuova Guida essenziale ai vini d'Italia 2015 di Daniele Cernilli per il vino Simbiotico di Oppida Aminea. L'Arcipelago Muratori si fa strada nel campo della sostenibilità vitivinicola

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Bayer.

iacono-francesco-2014.jpg

Francesco Iacono

Francesco Iacono è vicepresidente del Comitato tecnico scientifico di Tergeo, partecipa al progetto Magis, è membro fondatore del Forum sostenibilità del vino. Francesco racconta con i suoi vini la filosofia di territorio per poi far approdare l'Arcipelago Muratori all'idea di vino per il territorio, vino paesaggio liquido.

"Da questo semplice concetto in cui il vignaiolo assume un ruolo non tanto di semplice produttore ma soprattutto di custode, dell'ambiente e del paesaggio, nasce il Progetto Simbiotico: i microrganismi alleati in vigna e in cantina per produrre dei vini naturali, essenza pura di incontaminazione assoluta. No a tutti gli allergeni, coadiuvanti o additivi, in cantina ed ecco allora il primo Franciacorta e il primo vino Sannita senza solfiti aggiunti, per non parlare del Sangiovese di Maremma che sfida il tempo pur essendo senza protezione antiossidante" così spiega Francesco.

Insomma Iacovini (suo alias sul web), vede la naturalità come evoluzione, sperimentazione e ricerca e non come un semplice ritorno alla tradizione o al passato: la novità dei suoi vini simbiotici rappresenta la conoscenza sostenibile nel mondo del vino.