Olive: Itrana, una cultivar speciale

Domani, martedì 11 giugno, a Firenze si terrà l'incontro organizzato dall'Accademia dei Georgofili in collaborazione con Cnr-Ibimet, Unaprol e Aspol

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

olivo-trano-olive-cultivar-itrana-fonte-wikipedia-pciarl.jpg

Esemplare di Olivo Trano
Fonte foto: © Pciarl - Wikipedia

L’Accademia dei Georgofili, in collaborazione con Cnr-IbimetUnaprol e Aspol organizza la giornata di studio “Itrana: una cultivar molto speciale”. Appuntamento a Firenze domani, martedì 11 giugno alle 10.00.

L’obiettivo della giornata è presentare alla comunità scientifica l’esperienza maturata e i risultati della ricerca in questi ultimi anni nell’area della Dop “Colline Pontine”, in cui si è consolidata la coltivazione della cultivar Itrana per la produzione di olio extravergine di oliva e di olive da mensa.

L‘area olivicola dei 23 comuni della provincia di Latina, che occupa la fascia pedemontana e collinare che va da Rocamassima fino a Minturno, per una lunghezza di circa 100 km e con una superficie olivata di circa 13.000 ha, è stata riconosciuta Dop “Colline Pontine” nel 2009. Si tratta di uno degli areali olivicoli più vasti per omogeneità e condizioni geografiche d’Italia.


Scarica il programma in formato pdf

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.629 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner