Insilati, vantaggi e svantaggi per le vacche da latte - Parte prima

Come ridurre i costi per l'alimentazione coprendo allo stesso tempo i fabbisogni degli animali? Nutreco illustra i pro e i contro di concentrati e foraggi

Contenuto promosso da Trouw Nutrition Italia
Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

vacche-mucche-bovini-fonte-nutrecoitaly-redazionale4-agronotizie-2015.jpg

Nutreco: i foraggi sono indispensabili per l'attività ruminale

Le esigenze nutritive dei bovini ad alte prestazioni aumentano, le pretese di qualità degli alimenti di origine animale anche, come pure i vincoli sanitari sugli animali e sui prodotti di origine animale; al contrario i prezzi pagati alla stalla sono in calo.
In un tale quadro è importante ridurre i costi di alimentazione, ma va fatto coprendo i fabbisogni, garantendo salute e fertilità e, se possibile, aumentando l’autosufficenza alimentare.

Come fare?
E’ importante considerare che abbiamo a che fare con due categorie di alimenti:
  • concentrati - perlopiù di provenienza extra aziendale;
  • foraggi - che possono essere parte di origine aziendale e parte di origine extra aziendale.
Risparmiare sui concentrati non è facile come sembra:

1- possiamo dare meno mangime?
esempio: vl 650 kg 30 kg di latte, fabbisogno ss 20kg, Ufl 18
   foraggi 9kg ss + mangime 13kg x 0,35euro/kg = 5,9euro/capo
   → ss 20kg, ufl 18
   foraggi 11kg ss + mangime 11kg x 0,35euro/kg = 5,3euro/capo
    → ss 20kg, ufl 16,5probabile calo di produzione, fertilità, salute per carenze alimentari

2- possiamo comprare un mangime meno caro?
      foraggi 9kg ss + mangime 13kg x 0,35euro/kg = 5,9euro/capo
      → ss 20kg, ufl 18
      foraggi 9kg ss + mangime 13kg x 0,30euro/kg = 5,3euro/capo
      → ss 20kg, ufl 16,7 → dato che nessuno può fare miracoli, probabile calo di produzione, fertilità, salute

3 – utilizzare mangimi semplici?
      foraggi 9kg ss + mangime 13kg x 0,35euro/kg = 5,9euro/capo
      → ss 20kg, ufl 18
      foraggi 9kg ss + mat.prime 13kg x 0,27euro/kg = 5,0euro/capo
      → ss 20 kg, ufl 18 → è efficace, ma più complicato

E’ più utile lavorare sui foraggi:
- sono il 40-50% della ss della dieta,
- sono indispensabili per l’attività ruminale,
- possono essere anche totalmente di produzione aziendale
- hanno esigenze di qualità difficili da garantire acquistando sul mercato → approvvigionamento critico oltre che costoso.

Il servizio tecnico di Nutreco Italy è a disposizione per consentirvi di utilizzare al meglio i vostri foraggi insilati.

Daniele Bertinelli
Species Manager Vacche da latte
Nutreco Italy
 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 256.152 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner