Protezione efficace, anche in magazzino

Newpharm fornisce prodotti efficaci e sicuri per la protezione dei cereali stoccati, come Actellic® 5, K-Obiol® ULV6 e Pygrain®, utilizzabile anche nella difesa biologica

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

newpharm-protezione-magazzini.jpg

La linea Newpharm per la protezione dei cereali in fase di immagazzinamento

Sono stati protetti in campo contro malerbe, patogeni e parassiti animali. Ma la loro difesa non finisce con la trebbiatura. I cereali vanno infatti seguiti da vicino anche durante la fase di immagazzinamento, quando numerosi altri parassiti possono arrecare gravi danni al materiale raccolto. Larve di coleotteri e lepidotteri incombono infatti sulle granaglie: Anobidi, punteruoli e tignole, devono quindi essere controllate adottando prodotti che si mostrino al contempo efficaci e sicuri, sia per l’operatore, sia per il consumatore.
 
Newpharm è una società che si è specializzata proprio nella cura delle derrate alimentari in fase di immagazzinamento e offre a catalogo prodotti atti alla loro difesa. Formulati come per esempio Actellic® 5, K-Obiol® ULV6 e Pygrain®.
 
Il primo è un insetticida/acaricida pronto all’uso a base di pirimifos metile. Actellic® 5 agisce per contatto e asfissia sia contro gli insetti adulti sia contro i loro stadi larvali. Efficace indipendentemente dal calore e dall'umidità dei cereali, Actellic® 5 non altera il potere germinativo dei semi di cereali e non ne modifica le successive caratteristiche panificatorie.
K-Obiol® ULV6 contiene invece deltametrina, capace di proteggere a lungo le derrate senza modificarne le caratteristiche e senza produrre o trasmettere odori sgradevoli.
Infine, Pygrain®, insetticida liquido concentrato emulsionabile a base di piretro naturale, utilizzabile quindi anche in prodotti derivanti da agricoltura biologica.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.870 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner