Teflustar e Diastar Maxi, un'accoppiata vincente

Da Chimiberg i formulati granulari per la distribuzione localizzata alla semina o al trapianto a base di teflutrin

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Chimiberg.

teflustar.jpg

Teflustar di Chimiberg

Teflustar è il formulato contenente teflutrin* allo 0,2% con dosi d'impiego comprese tra 30 e 40 kg/ha, classificato favorevolmente, per cui l'uso non richiede il patentino.

Diastar Maxi è invece la novità in cui il principio attivo è contenuto a più elevata concentrazione (0,5%), con dosi d'impiego comprese tra 12 e 15 kg/ha, classificato Xn-Nocivo.

Diastar Maxi

I co-formulanti utilizzati nella formulazione contengono azoto e fosforo (in rapporto 10:41) e microelementi (Zn, Mn): la particolare formulazione dei prodotti favorisce l'azione di stimolo della germinazione e di sviluppo dell'apparato radicale con positivi effetti anche sull'esito di eventuali attacchi di insetti a carico delle radici (per esempio larve di Diabrotica su mais).

 

Campi d'impiego

I campi d'impiego in etichetta comprendono - oltre alle principali colture industriali (mais e sorgo, frumento, barbabietola da zucchero, tabacco) - anche numerose colture orticole, tra cui pomodoro, cocomero e patata.

L'impiego è consigliato (alla dose minore) anche con semente già conciata per la difesa dalla Diabrotica e per aumentare l'efficacia verso gli Elateridi.

I prodotti sono disponibili in cartone contenente 2 sacchi da 10 kg/cad.

Chimiberg - marchio di Diachem S.p.A.
 

Scarica qui il volantino [PDF 952 Kb]

 

*principio attivo originale Syngenta